Torbidità dell’acqua oltre i limiti. Stop all’uso potabile nelle aree industriali di Calderaro e San Cataldo scalo

364

Il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, ha emanato un’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua per uso potabile per le utenze delle zone industriali di Caltanissetta Calderaro e San Cataldo scalo. L’ordinanza è stata firmata giovedì mattina a seguito di una nota inviata al Comune dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione dell’Asp2 di Caltanissetta che dà conto del superamento dei limiti di torbidità consentiti a seguito di analisi sui campioni d’acqua nei punti di prelievo 38 (zona industriale Asi Calderaro) e 42 (San Cataldo scalo).

In attesa che i parametri rientrino nella norma le utenze devono limitarsi all’utilizzo dell’acqua solo per usi domestici e civili. Trattandosi di utenze artigianali e industriali dove insistono aziende di lavorazione e trasformazione di alimenti, assume particolare importanza la disposizione di tutte le misure di autocontrollo da parte degli esercizi pubblici previste dal sistema Haccp – sistema di analisi dei pericoli e punti di controllo critico (un insieme di procedure, mirate a garantire la salubrità degli alimenti).

Commenta su Facebook