Torbidità acqua, vertice Caltaqua, Asp e Siciliacque. Dieci giorni per normalità 

1031

CALTANISSETTA, 06 NOVEMBRE 2015 – Su sollecitazione di Caltaqua stamane si è svolto un confronto nella sede dell’ATO CL6 di Caltanissetta per analizzare le diverse criticità riscontrate negli ultimi giorni nell’approvvigionamento idrico in diverse aree della provincia di Caltanissetta. All’incontro hanno preso parte rappresentanti dell’Azienda sanitaria provinciale e di Siciliacque, principale fornitore del gestore.Nel corso dell’incontro è emerso che le problematiche che stanno investendo diverse zone della Sicilia rifornite da Siciliacque stanno creando, sui diversi territori provinciali, disservizi e consequenziali disagi per l’utenza. In particolare per quanto riguarda la provincia di Caltanissetta per ovviare al fenomeno della torbidità dell’acqua segnalato in alcune zone, Siciliacque ha affermato che nell’arco di una decina di giorni le criticità evidenziate saranno risolte. In attesa che gli interventi programmati vengano completati è stato deciso che, per salvaguardare la qualità dell’acqua erogata alle utenze finali, si opererà – in via assolutamente temporanea e soltanto per il lasso di tempo strettamente necessario – una riduzione della quantità di acqua immessa nelle condotte. Ciò causerà, inevitabilmente, ma solo in via transitoria, una diradazione e rimodulazione dei turni di distribuzione.

Quanto, invece, alla specifica vicenda del comune di Riesi Caltaqua ha ribadito stamane al tavolo che la preoccupazione e gli allarmi lanciati di recente sulla presunta non potabilità dell’acqua erogata siano basati su un errato presupposto. Infatti, in quell’area, l’approvvigionamento sta adesso avvenendo non attraverso l’acqua fornita da Siciliacque bensì utilizzando fonti proprie di Caltaqua.  

 Essenziale il ruolo dell’Asp con il costante monitoraggio che consente di individuare per tempo eventuali anomalie nei valori segnalandole ai sindaci per l’adozione dei provvedimenti del caso.

Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per la provincia di Caltanissetta, ha confermato a tutti i diversi “attori” di questa vicenda la volontà di continuare a investire il massimo impegno e tutte le proprie professionalità per dare le migliori risposte in termini di qualità dell’acqua erogata e di efficacia del servizio. Un risultato che è possibile raggiungere soltanto nell’ottica di un “lavoro di squadra” e di leale e completa collaborazione nell’ambito del quale ciascuno deve svolgere al meglio e fino in fondo il proprio ruolo.

 

Commenta su Facebook