Terremoto Italia dei Valori. Fiaccabrino attacca Messana. "Sue aspirazioni annullano azione nel territorio"

721

Di Pietro con il segretario provinciale MessanaHa lasciato trascorrere più di una settimana dal voto del 28 ottobre, il consigliere comunale Alfredo Fiaccabrino, responsabile provinciale Enti Locali di IDV per sferrare un duro attacco al coordinatore provinciale Salvatore Messana. L’occasione è la convocazione di un’assemblea di tutti gli scritti che Fiaccabrino ha avanzato alla segreteria provinciale di IDV per “un’analisi del voto dopo gli sconfortanti risultati elettorali ottenuti in provincia e nel capoluogo da IDV”. Il consigliere comunale, del resto, aveva manifestato malumore nella scelta delle candidature per le regionali, defilandosi anche durante la visita di Antonio Di Pietro in provincia, non recandosi a Niscemi e arrivando all’incontro organizzato con la stampa a Caltanissetta soltanto a pochi minuti dal termine.

Ecco cosa scrive il responsabile Enti Locali Alfredo Fiaccabrino al “suo” segretario provinciale Messana.

Fiaccabrino“Dopo un’attenta disamina degli sconfortanti risultati elettorali ottenuti sia in provincia ma ancor più nel capoluogo da Italia dei Valori, consequenziali alla gestione politica del Partito ad oggi attuata dal Segretario provinciale dr. Salvatore Messana, la presente per richiedere allo stesso l’immediata convocazione di una Assemblea Provinciale, finalizzata all’analisi del voto, di tutti gli iscritti della Provincia di Caltanissetta.

Una diversa visione sulla gestione del Partito, cui mi onoro di appartenere, in provincia di Caltanissetta, finalizzata alla realizzazione di, se pur forse legittime, aspettative personali, ha di fatto snaturato ed annullato l’azione politica nel territorio dell’IDV, portando così al consequenziale elevato calo di consensi.

Il costante tentativo di esautorare nelle sue competenze il sottoscritto, cercando di delegittimare lo stesso, non in ultimo sulla definizione della scelta dei candidati per le Elezioni Regionali, risulta un modo di operare in cui non si ci può riconoscere, poiché da sempre ha caratterizzato logiche spartitorie tipiche della vecchia Repubblica e che sono causa della disaffezione alla “politica” nell’accezione più nobile del termine.

Non volendomi sottrarre alle mie responsabilità, se pur indotte e non dirette, continuo, da Consigliere Comunale, a servire umilmente la collettività rimanendo a disposizione del Partito, per le battaglie politiche che vorrà porre in essere.

Ovviamente, nel caso in cui la richiesta di convocazione venga disattesa, nella qualità di Responsabile Provinciale Enti locali, nominato a suo tempo dalla Segreteria Regionale con ratifica da parte del Coordinamento Provinciale, sarà mia cura attivarmi di conseguenza”.

Consigliere Comunale IDV

dr. Alfredo Fiaccabrino

Commenta su Facebook