Terremoto giudiziario a Girgenti Acque: 8 fermi della Procura e decine di indagati

166

È in corso sul territorio nazionale una vasta operazione di Polizia giudiziaria coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento con decine di indagati e 8 fermi.

Militari dell’Arma dei Carabinieri e della Tutela per l’Ambiente, della Guardia di Finanza e personale della Direzione Investigativa Antimafia, stanno eseguendo una serie di misure cautelari personali nei confronti di un “sodalizio criminale dedito alla commissione di una pluralità di illeciti”.

Al centro della vicenda la società per azioni Girgenti Acque, gestore unico del servizio idrico integrato della provincia di Agrigento, destinataria di certificazione interdittiva antimafia nel novembre del 2018.

Tra gli indagati figurano imprenditori, professionisti, politici di rilievo nazionale, funzionari pubblici con responsabilità di vertice e appartenenti alle forze dell’ordine.

I nomi dei fermati

Marco Campione, 60 anni, ex presidente di Girgenti Acque; Pietro Arnone, 58 anni; Calogero Patti, 53 anni;Angelo Piero Cutaia, 51anni; Gian Domenico Ponzo, 54 anni; Francesco Barrovecchio, 61 anni; Calogero Sala, 61 anni; Igino Della Volpe, 63 anni.

Commenta su Facebook