Terremoto. I Giovani Democratici si mobilitano, centro di raccolta beni in via Val D’Aosta

913

I Giovani Democratici della provincia di Caltanissetta, in linea con la mobilitazione della giovanile del Pd a livello tanto nazionale quanto regionale, contribuiranno dando un sostegno concreto alle popolazioni colpite dal terremoto.

“Il 24 Agosto tutti noi ci siamo svegliati rivivendo, pochi anni dopo la tragedia di L’Aquila, lo stesso terrore e sconvolgimento per i tanti Paesi spazzati via da una forte scossa di magnitudo 6.0.

I diversi circoli locali dei Giovani Democratici si sono subito coordinati per provare a dare un aiuto concreto. I ragazzi del PD hanno così deciso di impegnarsi per una raccolta di beni di prima necessità, così da poter far sentire la vicinanza della provincia nissena ai cittadini di Lazio, Marche e Umbria, che in pochi attimi hanno perso tutto”, spiega Marco Andaloro in una nota.

“Contattati i vertici regionali e nazionali, si è deciso di aderire all’iniziativa portata avanti dai GD”.

Il materiale che è possibile donare è composto da: acqua, cibi in scatola, pannolini, latte in polvere, succhi di frutta, omogeneizzati, assorbenti, carta igienica, prodotti di igiene intima, medicinali da banco, spazzolini, dentrifici, torce, pile, batterie elettriche. Il tutto potrà essere consegnato contattando il responsabile della raccolta più vicino alla propria città, facendo attenzione affinché sia tutto nuovo e imballato.

Il centro di raccolta provinciale sarà allestito presso la sede della federazione provinciale del Partito Democratico in Via Val D’Aosta a Caltanissetta, ma i beni potranno essere donati contattando i seguenti numeri:

Caltanissetta 3393591755 Ivo e 3287815496 Maria; San Cataldo (dove si potranno portare i beni donati presso la sede Pd di Corso Sicilia 32 Venerdì ore 10-13 e 17-20, Sabato ore 10-13) 3408425285 Marco e 3273473792 Lucrezia; Sommatino 3342313768 Elisa; Serradifalco 3290125750 Massimo; Gela 3458488681 Giuseppe. Inoltre è possibile scrivere a federazionegdcaltanissetta@gmail.com

Infine i singoli circoli organizzeranno delle giornate in cui sarà possibile, oltre che telefonicamente, consegnare liberamente i beni da donare presso le sedi stabilite.

“Riteniamo essere di fondamentale importanza che tutte le forze della società, di tutta la provincia, convergano per un gesto di solidarietà nei confronti di quegli italiani che non hanno più né parenti, né casa. Pensiamo s ia dovere di tutti noi non lasciarli soli. Invitiamo per questo tutta la provincia a dare il proprio, anche piccolo, contributo”, dice il segretario provinciale dei Giovani Democratici,Marco Andaloro

Commenta su Facebook