“Terre del Nisseno” al Salone del Gusto. La delegazione ottiene grande interesse

1486

DSC00873Il Presidente del GAL “Terre del Nisseno” Lillo Randazzo ringrazia le Aziende Agricole e Agroalimentari, Agriturismi e Fattorie Didattiche, Mulini, Forni, Pasticcerie, presenti al “Salone del Gusto e Terra Madre 2014” che si è tenuto a Torino dal 23 al 27 di Ottobre 2014 nello stand del GAL, che hanno fornito materiale promozionale e prodotti per la degustazione. “È Nisseno. Ma in quale territorio viene prodotto?” A questa domanda posta dai tanti visitatori del ‘Salone Internazionale del Gusto di Torino hanno risposto i referenti del Gal “Terre del Nisseno” Giuseppe Ippolito e Danilo Giordano coadiuvati dall’interprete e traduttrice Stefania Cicillini. Una partecipazione che ha messo in risalto tre aspetti: i consumatori riconoscono nel ‘tipico’ un tratto distintivo ed unico, apprezzano la territorialità e in particolare quella dei prodotti siciliani di qualità che acquisiscono fortemente le loro caratteristiche dai territori di origine.

Una partecipazione, in piena sintonia con la decima edizione della manifestazione interamente dedicata al cibo e alle piccole produzioni alimentari di qualità, mettendo in evidenza nello stand allestito dal GAL, al Lingotto, i presidi Slow Food: la Lenticchia, il pomodoro Siccagno di Villalba e la Cuddrireddra di Delia; “u Turruni” di Caltanissetta entrato nel 2014 nell’Arca del Gusto; i vini Nero d’Avola, Syrah, Insolia e Chardonnay; l’olio extra vergine di oliva; i grani antichi e le farine; il pane e i prodotti da forno; la pasticceria nissena; le erbe aromatiche; il caffè; le ceramiche; i sistemi di accoglienza e di servizi in ambito rurale: Agriturismi, Fattorie didattiche e B&B; gli enti locali presenti che si occupano di promozione e valorizzazione del prodotto territorio: Ex Provincia Regionale, Camera di Commercio, Soprintendenza BB.CC.AA ed ESA. Con questa trasferta – aggiunge Randazzo, – abbiamo voluto offrire ai piccoli produttori l’opportunità di far emozionare i loro potenziali clienti con i racconti dedicati alla storia e alla cultura del territorio che rivivono ogni volta, in ciascuna delle specialità tipiche, degustazione dopo degustazione.IMG_5256

Giorno 25 nello spazio allestito da Slow Food Sicilia è stato preparato il pranzo dallo Chef Pippo Barone di Modica con piatti a base di prodotti tipici del territorio nisseno raccontati dal Presidente Regionale di Slow Food Sicilia Rosario Gugliotta, da Giuseppe Ippolito direttore Responsabile del GAL e da Ettore Cipolla produttore di lenticchie a Villalba; nel pomeriggio è stata effettuata la degustazione di tutti i prodotti presenti nello stand alla presenza di esperti di settore e operatori turistici. Sono stati distribuiti oltre 2000 pubblicazioni di promozione del territorio prodotte dal GAL e tutto il materiale promozionale delle aziende e degli enti locali presenti.

Al nostro stand abbiamo avuto il piacere di ospitare Patrizio Roversi della trasmissione “Turisti per Caso” ideata insieme a Syusy Blady, il prof. Giorgio Calabresi della trasmissione Linea Blu, il Sottosegretario di Stato al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Giuseppe Castiglione, Dario Cartabellotta Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, capo del Dipartimento Pesca, Responsabile del IMG_5258coordinamento Missione Sicilia Expo 2015. Durante le giornate trascorse al Salone del Gusto, si parlato con i referenti degli altri Gal siciliani presenti al salone e di Slow Food dell’opportunità di promuovere, attraverso il coinvolgimento di tutti gli operatori pubblici e privati del territorio, le eccellenze locali all’interno del Cluster Bio-Mediterraneo nello spazio riservato ai GAL siciliani in occasione dell’Expo 2015. A breve il GAL, non appena saranno trasmesse dalla Regione le linee guida EXPO 2015, organizzerà una riunione specifica.

Commenta su Facebook