Tentato omicidio, condannato l'operaio di Riesi che accoltellò una donna

969

Le fracassò il cranio sbattendole violentemente la testa contro un muretto dopo averla accoltellata in più parti del corpo. Adesso la Corte d’Appello di Caltanissetta ha confermato la condanna a 11 anni di carcere per tentativo di omicidio e tentata violenza sessuale, nei confronti dell’operaio comunale di Riesi Francesco La Rosa, 54 anni. 
L’episodio accadde in una notte di ottobre 2013 quando l’operaio era appartato in auto con una donna cittadina rumena, in contrada Pantano. L’impeto omicida sarebbe scattato di fronte alle resistenze della donna ad avere un rapporto sessuale.
Dopo la brutale aggressione La Rosa abbandonò la donna in gravi condizioni e fuggì. Furono dei passanti a trovarla e portarla all’ospedale di Mazzarino mentre l’operaio venne catturato poco dopo in contrada Chiappara Mezzomilione.
 

Commenta su Facebook