Tenta di violentarla, donna salvata da un agente fuori dal servizio. Nigeriano fermato

2136

Un nigeriano ha tentato di violentare una donna: arrestato dalla Polizia. E’ successo stamattina all’interno di un supermercato in Via Salvatore Averna.

E’ stato un poliziotto libero dal servizio, mentre si accingeva a fare la spesa, a sentire le urla di una donna provenire da un corridoio del supermercato.

“Lasciami stare non mi toccare”, questa la frase sentita dall’agente, provenire dalla donna che urlava chiedendo aiuto.

Il poliziotto si è precipitato nel corridoio da dove provenivano le urla, scoprendo un uomo a torso nudo, con indosso un paio di bermuda rosa, che abbracciava da dietro una donna di ventuno anni, che cercava di divincolarsi, stringendola a se.

Intervenuto per liberare la donna, l’aggressore, verosimilmente in preda ad alcool, non abbandonava il proposito, tentando in tutti i modi di toccare le parti intime della vittima.

Una volta liberata dalle grinfie del violentatore la donna, il poliziotto, con l’aiuto di altre persone intervenute, ha accompagnato a fatica l’uomo fuori dal supermercato. Giunti nel frattempo i poliziotti della Sezione Volanti, in servizio di controllo del territorio, allertati dal loro collega, lo hanno bloccato e ammanettato mentre l’uomo si trovava in in uno stato di agitazione violenta, e lo accompagnavano in questura.

Presso il Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica si identificava compiutamente il soggetto in Uwadiale Godspower, nato in Nigeria in data 06/06/1989, residente a Caltanissetta.

La donna che aveva subito la violenza, abitante in un paese limitrofo al capoluogo,  in questura ha presentato formale denuncia.

Per la Polizia, il soggetto risulta quindi tratto in arresto nella flagranza dei reati di violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale. Lo stesso successivamente condotto presso il Carcere di Malaspina, è adesso a disposizione del pubblico ministero.

Commenta su Facebook