Tennis, Cmc città di Caltanissetta: Simone Bolelli non stecca all’esordio

Bolelli quest’oggi, davanti ad oltre 500 spettatori ha messo in mostra le sue proverbiali accelerazioni col dritto, deliziando la platea di Villa Amedeo. L’auspicio è che da Caltanissetta possa partire la sua scalata verso posizioni che più gli competono, infatti l’emiliano è stato fermo a lungo a causa di un infortunio al ginocchio patito in Marocco ad aprile 2016. Il suo best ranking da numero 36, parla chiaro in merito a quelle che sono le sue enormi potenzialità. Queste le dichiarazioni dell’azzurro di Davis, alla sua prima assoluta a Caltanissetta al termine dell’incontro vinto con Sorgi: “E’ stato un match con alti e bassi, ma tutto sommato sono sempre riuscito a comandare il gioco – spiega Simone – all’inizio dovevo trovare il giusto feeling, perché qui le condizioni di gioco sono particolari. Nel secondo set è andata decisamente meglio. La mia condizione è al 70%. Subito dopo Caltanissetta, andrò a Todi e poi giocherò le qualificazioni a Wimbledon”.

Risultati primo turno: I. Cervantes (Esp) b. M. Berrettini (Ita) 3-6 6-2 7-5; A. Rublev (Rus) b. M. Zekic 6-3 6-4; T. Sandgren (Usa) b. V. Safranek (Cze) 6-2 4-6 6-2; M. Cecchinato (Ita) b. J. Samper-Montana 4-6 7-5 6-1; R. Albot (Mda) b. J. Mcgee (Irl) 6-2 7-5; C.M. Stebe (Ger) b. D. Lajovic (Srb) 6-2 6-2; A. Giannessi (Ita) b. E. Lopez-Perez (Esp) 7-5 7-5; M. Kukushkin (Kaz) b. G. Mager (Ita) 6-4 6-0; S. Travaglia (Ita) b. S. Caruso (Ita) 7-5 6-2; S. Bolelli (Ita) b. J. Sorgi (Bra) 7-5 6-2.

Commenta su Facebook