“Tennis anch’io”, progetto del TC Caltanissetta: rivolto ai ragazzi diversamente abili

 

“Tennis anch’io” il progetto del TC Caltanissetta, ormai da cinque anni tratto distintivo tra le molteplici attività del Tennis Club Villa Amedeo, prosegue e riprende: è un’attività a favore dei ragazzi diversamente abili delle scuole medie nissene e della provincia.

Il progetto, anche quest’anno un binomio prezioso di sport, socializzazione ed emozioni, è un corso di apprendimento e formazione del gioco del tennis. I ragazzi diversamente abili hanno davvero vissuto con trepidazione una giornata di sport, allietata da un insolito sole quasi primaverile, che ha contribuito a rendere davvero particolare un appuntamento che si rinnoverà settimanalmente: ogni mercoledì dalle ore 9 alle 12.

Impulso notevole è stato fornito dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia – Direzione Generale, Ufficio VI Ambito Territoriale per la provincia di Caltanissetta – Enna, da Enrico Cordova, esperto a supporto e sostegno alle attività per il benessere psico-fisico e sportivo.

I novelli tennisti coordinati dal professore Peppe Cobisi e dall’Istruttore di Primo Livello Giancarlo Giuliana, in forza al TC Caltanissetta, si sono ritrovati sulla terra rossa, del prestigioso circolo nisseno, per vivere le emozioni del tennis.

Il costo economico del progetto è interamente a carico del TC Caltanissetta, che provvede oltre che al materiale sportivo-didattico, anche al trasporto dei ragazzi. L’intero consiglio di Amministrazione del circolo ed i soci non hanno avuto remore nel volere continuare, così com’è accaduto negli altri anni, a sostenere un’iniziativa di grande valore umano e didattico.

Protagonisti di questo primo appuntamento i ragazzi diversamente abili della scuola Rosso di San Secondo, docente di sostegno Luigi Passaniti e della scuola media “Carducci-Balsamo” di San Cataldo, docenti di sostegno, Marzia Palmeri, Rossella Sardo, Cristina Arcarese, Natalia Viscuso, Maurizio Mangione e Alessandra Lacagnina, supportate dalle assistenti alla comunicazione Laura Rende e Clara Lunetta (dell’associazione Progetto di Vita).

Il presidente del TC Caltanissetta, Michele Trobia ha dichiarato: “Quest’anno è nostra ferma intenzione a conclusione di questo progetto che vede coinvolte tante scuole e tantissimi ragazzi, organizzare un torneo rivolto a questi nostri piccoli amici. Ci stiamo adoperando affinché il torneo possa coinvolgere altri ragazzi della provincia ed anche dell’intera Regione. Senza dimenticare che siamo motivati e spinti a proseguire quest’attività, che da anni si svolge nel nostro circolo, dalla possibilità di regalare un sorriso a questi splendidi ragazzi”.

Commenta su Facebook