Tennis, ai nastri di partenza la serie C. Il Cobisi Team schiera la formazione, Consoli punta di diamante

282

E’ la squadra più giovane del campionato di Serie C di Tennis che partirà il prossimo 14 marzo con la prima giornata. Sabato mattina presso i campi del circolo del tennis “La Baita”, il Cobisi Team ha presentato la formazione che affronterà il campionato dopo la promozione ottenuta la passata stagione. 4 gironi da 7 squadre che vedono due società nissene ai nastri di partenza. Insieme al Cobisi Team che è stato inserito nel girone 2, c’è il Tennis Club Villa Amedeo nel girone 1. Le prime due di ogni girone approdano ai play off, le ultime retrocedono direttamente senza passare dai play out. Le prime 3 vanno alla fase nazionale.

La squadra di serie C del Cobisi Team è formata da Alessandro Consoli classifica 2.5, anno 2001; Alessandro Salerno class. 2.7, anno 1999; Gianmarco Fava class. 2.8, anno 1998; Loris Palmeri (capitano) class. 3.2 anno 1999; Federico Di Bartolo class. 3.4 anno 1998; Samuele Scalia ( vivaio) class. 4.2 anno 2005. Direttore tecnico il professore Giuseppe Cobisi.

Il primo match si giocherà il 14 marzo dando il via ad un campionato ricco di trasferte a Catania, Palermo, Messina e Siracusa. Fino al 2 maggio la stagione regolare poi i play off da concludersi entro il 6 giugno prima della fase nazionale in programma il 27 giugno e l’11 luglio.

“Con orgoglio ci accingiamo ad affrontare questa sfida – spiega il tecnico Cobisi -. Non siamo i più forti ma sicuramente la squadra più giovane, almeno ai nastri di partenza. Tutti gli atleti sono nati dal ‘98 al 2001 oltre ovviamente ai nostri due ragazzi di vivaio under, entrambi classe 2005. Una squadra giovane a cui si è aggiunta la punta di diamante Alessandro Consoli di Messina, uno dei più forti della Sicilia in questa categoria”.

Il giovane tennista messinese ha scelto la formazione di Caltanissetta per giocare il campionato di serie C spinto dal grande rapporto di rispetto e stima reciproca con il tecnico Cobisi. “Mi conosce da quando ero piccolo e mi ha visto giocare ai tempi di Villa Amedeo. Mi ricordo che vinsi una gran partita sebbene fossi più piccolo di un avversario ostico. In questi anni siamo sempre rimasti in stretti rapporti. Senza dubbio – spiega Consoli – non partiamo da favoriti perché ci sono tante squadre molto forti ma questo ci deve dare una molla in più per dare il massimo e sebbene il nostro obiettivo sia la salvezza bisogna puntare sempre al massimo e, perché no, magari tentare i play off se le cose dovessero girare a nostro favore”.

Obiettivo salvezza confermato anche dal tecnico del Cobisi Team. “Il campionato è regionale e la seconda fase è nazionale, quindi comporta un impegno economico e sacrifici notevoli però abbiamo l’entusiasmo giusto per affrontarlo. Da matricola l’obiettivo è di salvarci senza andare ai play out. Sarebbe già una vittoria. La nostra casa è il circolo La Baita che ogni anno ha apportato importanti migliorie. E’ la nostra roccaforte e sarà difficile per gli avversari venire qui a batterci”.

Commenta su Facebook