Tempo di vendemmia per i ladri. Ma arriva la polizia e li arresta

594

Uva rubata e caricata in autoOggi 22 ottobre a Caltanissetta, personale della Sezione Volanti ha tratto in arresto, nella flagranza dei reati di furto aggravato e danneggiamento:

IANNIZZOTTO Rosario, nato a Gela il 06/09/1956 ed ivi residente, incensurato, assistito dall’avvocato l’Avvocato VITELLO Giacomo, d’ufficio.

CAVALERI Rocco, nato a Gela il 19/06/1975 ed ivi residente, pluripregiudicato, assistito dall’avvocato l’Avvocato GIAMPORCARO Vania, d’ufficio.

Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, una Volante, alle ore 03:30, transitando sulla strada statale 640, si portava nei pressi della contrada Deliella, giacchè in tale zona ultimamente si erano verificati numerosi furti, in particolare di uva e di carburante.

cavaleri roccoDopo aver percorso circa 1 km, gli operatori notavano delle luci di un veicolo provenire dall’interno di un vigneto. Insospettiti si avvicinavano al vigneto, che risultava regolarmente recintato, senza notare più alcuna luce. Dopo qualche metro notavano un veicolo FIAT Punto che, a luci spente, fuoriusciva dalla strada laterale del vigneto e si immetteva in una stradina laterale. La Pattuglia si metteva all’inseguimento del veicolo che, vistosi scoperto, riaccendeva le luci e ripartiva a forte velocità.

Ne scaturiva un concitato inseguimento per le strade rurali limitrofe. Dopo circa 4 chilometri, il veicolo inseguito si fermava per la rottura di un semiasse. A bordo viaggiavano i due arrestati che venivano identificati e perquisiti. Nel bagagliaio della vettura, dalla quale erano stati asportati i sedili posteriori, veniva rinvenuta, dell’uva da tavola del tipo “UVA ITALIA” per un peso complessivo di circa 300 kg, nr 1 torcia led, nr 3 cesoie da potatura, nr 1 coltello a serramanico, nr 2 lampade tipo minatori, nr 1 tenaglia in ferro.

Si accertava quindi che l’uva era stata rubata da un vigneto. ove i due ladri si erano introdotti tagliando la recinzione esterna. La refurtiva è stata sequestrata e sarà restituita al proprietario del fondo. La vettura e gli attrezzi da scasso non stati sequestrati. I due arrestati sono stati tradotti in carcere e domani saranno condotti in Tribunale in mattinata per essere processati con il rito direttissimo.

Fonte (Sezione Volanti – Questura Caltanissetta)

iannizzotto rosarioGli arnesi

 

Commenta su Facebook