Tavolo in prefettura, calano i contagi e aumentano i ricoveri di non vaccinati. Il prefetto chiede fase operativa per hub scuole

Sinergia e collaborazione per gestire l’emergenza Covid: prosegue la buona prassi degli incontri periodici in Prefettura.

Si è svolto nella mattinata odierna l’ormai consueto appuntamento settimanale del Tavolo prefettizio, finalizzato ad esaminare le principali criticità legate al protrarsi dell’epidemia e a trovare, tramite il confronto e la sinergia tra tutte le componenti istituzionali interessate, soluzioni proattive ed efficaci.

All’incontro hanno partecipato, in collegamento da remoto, tutti i Sindaci della provincia, i vertici dell’Azienda sanitaria provinciale, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Caltanissetta e Enna, il Presidente e il Vicepresidente della Federfama e il Presidente dell’ordine dei farmacisti.

In apertura il Prefetto, con riferimento alla ripresa delle attività didattiche e alle decisioni assunte nei giorni scorsi degli Amministratori locali in ordine alla proroga della chiusura delle scuole, nella consapevolezza della difficoltà del momento, ha rinnovato l’invito ai Sindaci di continuare ad agire in uno spirito di reciproca e leale collaborazione, nel rigoroso rispetto delle disposizioni vigenti in materia.

Di seguito, è intervenuto, il Direttore sanitario della locale ASP che, come ormai di consueto, ha esordito ricostruendo il quadro epidemiologico in provincia nel corso dell’ultima settimana. In particolare, la dott.ssa Marcella Santino ha evidenziato che negli ultimi giorni si è registrata una notevole riduzione del numero dei contagi rispetto a quelli della settimana scorsa. Rimane, invece, molto elevato, il numero complessivo dei positivi sull’intero territorio provinciale che si attesta intorno ai dieci mila casi, rischiando di mettere in sofferenza il sistema. In questa settimana, peraltro, si è anche assistito ad una crescita dei ricoveri di persone non vaccinate.

Tra le tematiche portate al tavolo dai Sindaci vi è quella inerente le molteplici richieste all’ASP di organizzare screening tra la popolazione scolastica. Sul punto, il dott. Iacono ha ribadito che il Ministero della Salute prevede per gli studenti delle scuole superiori uno screening gratuito, tramite richiesta ai medici di famiglia. Per gli studenti degli altri gradi di istruzione, l’ASP sta procedendo a controlli a campione tramite screening nelle scuole c.d. sentinella secondo un calendario che verrà reso noto ai Sindaci.

Nel corso della riunione il Prefetto, alla luce dell’ampia disponibilità manifestata dall’ASP a garantire ulteriori sforzi per ampliare la platea di immunizzati, ha rinnovato l’invito a mettere in pratica la proposta già formulata nel corso dell’incontro svoltosi la scorsa settimana e avente ad oggetto la realizzazione di hub vaccinali nelle scuole al fine di creare un sistema di immunizzazione generalizzata della popolazione per preservarla a fronte del rischio di contrarre l’infezione.

I sindaci hanno accolto con grande soddisfazione tale proposta e hanno assicurato massima collaborazione, unitamente ai dirigenti scolastici, per la realizzazione di tale iniziativa, che interesserà la fascia dei bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni, già a partire dalla prossima settimana.

Peraltro, nella circostanza l’ASP ha condiviso con i Sindaci il calendario per la somministrazione dei vaccini alla popolazione per il mese di gennaio. In chiusura è stato riportato sul tavolo l’annoso tema dei rifiuti ospedalieri. Al riguardo, nel costatare le difficoltà oggettive per la gestione dei rifiuti dei soggetti positivi, grazie ad un confronto costruttivo, i presenti sono riusciti ad elaborare una soluzione efficacie che, nei prossimi giorni, consentirà di migliorare il servizio in favore dei cittadini positivi al Covid.

Commenta su Facebook