Tasse casa e rifiuti, bilancio consuntivo, lunedì in consiglio comunale. Niente emendamenti dalla Commissione Bilancio

1671

Convocato per lunedì pomeriggio alle 16,00 dal presidente Leyla Montagnino, il consiglio comunale di Caltanissetta, con all’ordine del giorno temi di grande importanza e atualità.

Al primo punto all’ordine del giorno, infatti, il nuovo regolamento IUC, l’imposta unica comunale, che dovrà essere esitata dal civico consesso su proposta già formulata dall’amministrazione.

Al secondo punto la determinazione delle aliquote Tasi, la Tassa sui servizi indivisibili che si pagherà in base alla proprietà della casa e sostituisce quindi l’Imu.

Assessore Pastorello e giuntaAnche in questo caso, come è normale, il punto all’ordine del giorno in discussione è la proposta formulata dalla giunta Ruvolo e in particolare dall’assessore al bilancio con delega alla tassazione, Boris Pastorello.

Al terzo punto si parlerà di servizio rifiuti e tassa rifiuti, o meglio Tari, la nuova tariffa rifiuti per le utenze domestiche e non domestiche. Anche in questo caso la proposta dell’amministrazione è stata formulata nelle scorse settimane.

Al quarto punto un altro tema su cui i consiglieri in questi giorni si sono letteralmente scervellati, l’approvazione del rendiconto finanziario 2013, il bilancio consuntivo, l’ultimo della giunta Campisi, che era stato bocciato dal precedente consiglio comunale.

Su tale punto si scontrano due interpretazioni. Premesso che il nuovo consiglio comunale è completamente diverso, per geografia politica, del precedente e che non sente come proprio il bilancio in questione che riguarda un’altra gestione, il dubbio è se vi sia l’obbligo di approvarlo o meno.

Ad aprile scorso, i tecnici del comune erano stati chiari. La mancata approvazione del consuntivo è cosa diversa dal previsionale, e se non vi sono problemi di legittimità, sarebbe il commissario ad approvare il bilancio bocciato dal civico consesso, senza nessun pericolo di scioglimento.

Ma adesso, da Palazzo del Carmine, arriva l’alt. Il consuntivo va approvato, perchè la nuova normativa lo impone, pena la possibilità di scioglimento anticipato.Campione Carlo cl1

Di certo la Quarta commissione consiliare permanente, al Bilancio, guidata da Carlo Campione, ha lavorato in questi giorni per valutare e analizzare la nuova articolazione della TASI e della TARI.

“Non faremo alcun emendamento, o meglio nessuna proposta di emendamento sarà esitata dalla commissione perchè non c’è stato il tempo di analizzare i provvedimenti”, avverte Campione.

Gli emendamenti, se ci saranno, arriveranno direttamente in aula. E’ però una resa delle armi, quella della commissione, che ha provato a lavorare a tempo pieno per venire a capo delle nuove tariffe senza riuscirci per gli impedimenti che abbiamo rilevato in un altro articolo.

Sulla Tari e in generale sulla IUC, Campione però avverte. “Ha ragione il presidente della prima commissione, Licata. Il ragioniere generale Bennardo deve aiutarci a trovare una soluzione per sgravare le famiglie numerose”.

 

 

Commenta su Facebook