Targa Florio,un amore incancellabile per tutti i Siciliani. Intervista al preside volante Nino Vaccarella

3115

Non senza un pizzico di emozione torniamo a parlare della Targa Florio, gara che si disputerà dal 16 al 18 ottobre lungo lo storico percorso teatro di vittorie di tanti piloti siciliani dei quali il simbolo era e rimane tutt’oggi Nino Vaccarella affettuosamente chiamato “Il preside volante”.

Nino Vaccarella
Nino Vaccarella, il preside volante

A grande richiesta sono state prorogate le agevolazioni sulle iscrizioni all’esclusiva competizione di regolarità storica organizzata da AC Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia ed ACI Storico che vanta collaborazioni importanti con il Museo dei Motori e dei Meccanismi, Scuola Politecnica, Università degli Studi di Palermo e dell’Official Sponsor MA-FRA

La Targa Florio Classica prende sempre più forma concreta. Per l’elevato numero di richieste pervenute è stato prorogata dagli organizzatori fino alla chiusura delle iscrizioni, la quota di partecipazione agevolata all’evento siciliano. Prosegue senza sosta il lavoro per l’appuntamento con la storia dell’automobile, il prestigio, il fascino e l’eleganza che dal 16 al 18 ottobre caratterizzeranno la competizione di regolarità pura riservata ad auto di particolare rilevanza storica, costruite fino al 1977, organizzata dall’AC Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia e ACI Storico. Per l’esclusivo appuntamento siciliano gli organizzatori potranno contare sull’importante collaborazione con il Museo dei Motori e dei Meccanismi, Scuola Politecnica, Università degli Studi di Palermo e sulla partnership di MA-FRA, marchio nato nel 1965 e leader internazionale nella produzione distribuzione di prodotti per la pulizia e manutenzione dell’auto. MA-FRA è una realtà sempre vicina alle occasioni importanti dove le auto più prestigiose sono protagoniste e regine della scena.

Abbiamo avuto il privilegio di incontrare Nino Vaccarella, nel corso di un evento svoltosi a Caltanissetta. Lo abbiamo intervistato ed è difficile

Uno scorcio di Caltavuturo
Uno scorcio di Caltavuturo

non cogliere nelle sue parole la gioia di essere ricordato dai tantissimi tifosi che, alle quattro del mattino si portavano lungo il mitico percorso delle Madonie per andare ad occupare i posti migliori. Desideriamo riproporre quell’intervista che non mancherà di provocare – ne siamo certi – un sorriso di nostalgia tra coloro che lo hanno conosciuto e che lo hanno applaudito.

Nino Vaccarella parla della Targa Florio. Intervista dell’8 aprile 2014

 

Gli splendidi 82 anni di Nino Vaccarella
Gli splendidi 82 anni di Nino Vaccarella

L’esclusività ed il prestigio delle vetture ammesse all’evento in numero massimo di 100, sarà rispecchiata dal fascino e dall’unicità ricca di storia, arte e cultura dei luoghi che saranno attraversati durante la tre giorni siciliana quando la preziosa carovana dopo la splendida partenza dinnanzi il Teatro Massimo di Palermo, percorrerà la “via del Sale” spingendosi fino a Selinunte presso Mazara del Vallo all’estrema punta sud della Sicilia, poi la “via di Garibaldi o dei Mille” quando attraverso Calatafimi si tornerà a Palermo, quindi, la “via del Mito” sul leggendario circuito delle Madonie attraversandone i caratteristici centri. Il Museo dei Motori e dei Meccanismi, Scuola Politecnica, Università degli Studi di Palermo sarà la sede delle verifiche ed ospiterà le vetture fino all’entrata in Piazza Verdi per la partenza.

Già numerose e diverse le adesioni in arrivo da Italia e da oltreconfine di equipaggi che con le loro singolari vetture non vogliono perdere l’occasione di essere nel novero del ristretto numero di partecipati all’evento.

 

Commenta su Facebook