Switch Off. Occhio allo smaltimento di vecchie Tv. Rivenditori obbligati per legge a ritirarle

799

Un centro di smaltimentoI rivenditori di televisori, presso i quali un cliente acquista un nuovo apparecchio, sono tenuti a ritirare la vecchia Tv analogica. E’ quanto prescrive la normativa (DM 65/2010), come ricordato oggi dall’Ato Ambiente CL1 in una nota.

“I vecchi televisori devono essere ritirati dai rivenditori o consegnati al Centro comunale di raccolta. L’Ato Ambiente Cl1 comunica che, in previsione del passaggio al digitale terrestre, molti cittadini saranno costretti a sostituire il televisore che riceveva il segnale in analogico, magari comprandone uno nuovo, munito di decoder integrato per la ricezione del segnale in digitale terrestre. In questo caso l’Ato ricorda che il venditore ha l’obbligo di ritirare il vecchio apparecchio senza alcun costo aggiuntivo per l’acquirente. Nel caso in cui non si verifichi il ritiro da parte dell’esercente commerciale oppure se un cittadino decide di disfarsi di un televisore, l’apparecchio potrà essere smaltito al centro di raccolta comunale di contrada Cammarella, nel quartiere San Luca. Gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdì dalla ore 9, alle 12,30 e dalle 15 alle 17. Il sabato dalle ore 9 alle 12,30”.

Commenta su Facebook