Sulla SS640 decine di automobilisti in coda. Sul posto Polizia, Croce Rossa e spazzaneve

1567

Decine di auto, anche con famiglie e bambini a bordo, sono rimaste bloccate sulla strada statale 640 a causa del ghiaccio formatosi sulla strada per la bufera di neve di questo pomeriggio e le basse temperature.

Dalle 15,30 e fino alle 20,30 nel tratto tra gli svincoli di contrada Favarella e Canicattì sud la circolazione è bloccata e numerose automobili sono rimaste ferme in coda anche a causa dell’imprudenza di alcuni che si sono messi in viaggio senza catene o pneumatici da neve. Il tratto interessato è una deviazione, realizzata nell’ambito dei lavori per il raddoppio della Ss640, con forte pendenza. E’ proprio in questo punto che alcuni automobilisti sono rimasti in panne, bloccando il flusso veicolare anche dei mezzi provvisti di catene.

La centrale operativa della Questura di Caltanissetta ha più volte sollecitato l’intervento degli spazzaneve dell’Anas. La Prefettura ha coordinato l’invio di un’ambulanza della Croce Rossa di Serradifalco e intorno alle 20,30 è giunto sul posto un mezzo spazzaneve.

“Arrivata la chiamata di aiuto dal comune di Serradifalco di allerta per 50 veicoli con adulti e bambini rimasti bloccati sulla 640 a causa della forte neve al bivio di Serradifalco bisognosi di bevande calde e coperte, la CRI di Serradifalco tramite il Responsabile di sede Dott. Giuseppe Di Vanni, in stretto contatto con il Sindaco Leonardo Burgio e la protezione civile, si è attivata subito tramite la C.O. CRI di CL – attivata dal Presidente CRI CL Nicolò Piave – dove tra l’altro sono in servizio 2 volontari del nostro gruppo, Emanuela Giordano e Filippo Giardina”, spiega l’Amministrazione in un posto Facebook.
Stanno già intervendo, distribuendo coperte e bevande calde ed un riparo caldo dentro il camper CRI adibito per le emergenza 

 

Commenta su Facebook