Suicida per amore un diciottenne di Riesi

2210

Una delusione d’amore alla base del tragico gesto di un diciottenne.

Riesi sotto choc per la morte di un bracciante agricolo, che lo scorso mese di giugno ha compiuto 18 anni, e che la notte scorsa s’è tolto la vita impiccandosi nel garage della sua abitazione di via Alessandria.

A rinvenire il cadavere, intorno alle 7, è stata la madre del ragazzo. Inutili i soccorsi del personale del 118. Il giovane s’è passato intorno al collo un cavo elettrico legandolo alla grata di una finestra.

Una delusione sentimentale avrebbe spinto il diciottenne a togliersi la vita. Lui, infatti, da un po’ di tempo si era lasciato con la fidanzata come hanno riferito amici e familiari del ragazzo, che sono stati ascoltati dai carabinieri della Stazione e del Reparto Territoriale di Gela per accertare il movente del suicidio.

Un dolore sentimentale in un’età che rende tali pene a volte insormontabili.

Commenta su Facebook