Strata ‘a foglia, arriva il divieto di somministrazione di bevande in bottiglia o lattina nei weekend

1482

Niente più bevande in lattina e in bottiglia alla Strata ‘a foglia nei weekend e durante gli eventi nel periodo che va dal 26 giugno al 31 ottobre 2020. E’ quanto stabilisce un’ordinanza del sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, che si applica a tutti i locali di via Consultore Benintendi e vie limitrofe, nelle ore serali e notturne dalle 19 alle 2 di tutti i venerdì e sabato.

L’atto amministrativo parte dalla necessità di evitare che il consumo di birra o altre bevande in lattina e sopratutto in bottiglie di vetro possa diventare un fattore di pericolo per l’incolumità degli avventori in caso di fenomeni improvvisi di esodo o al presentarsi di alterchi o risse. Senza tralasciare l’elemento di degrado poiché i contenitori vuoti sono spesso abbandonati per strada in un’area che di giorno è adibita a mercato e che di notte è tra le mete preferite per la movida.

Nell’ordinanza istruita dalla direzione Polizia municipale si ritiene necessario adottare provvedimenti utili “a contenere il fenomeno ed assicurare un’ordinata e civile convivenza, nell’interesse stesso dei soggetti attivi che in buona sostanza ne sono le prime vittime” individuando determinate zone della città dov’è necessario impedire la consumazione di bevande in contenitori di vetro e lattine. Le attività della rete d’imprese Strata ‘a Foglia e più in generale gli esercizi pubblici presenti nella zona sono tenuti a raccogliere eventuali contenitori in vetro o lattine presenti comunque nell’area.

“La somministrazione, vendita e consumo – dunque – deve avvenire con l’uso di contenitori di plastica o di carta nei quali le bevande devono essere versate direttamente da parte di chi effettua la somministrazione o vendita o procede al consumo”. Rimane consentita la vendita di bevande in bottiglie di plastica ma è imposto l’obbligo, per l’esercente, di procedere preventivamente all’apertura dei tappi dei contenitori stessi. La violazione dell’ordinanza prevede sanzioni amministrative pecuniarie che vanno da 25 a 500 euro.

Delle misure di sicurezza alla Strata ‘a foglia si è anche parlato in sede di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura.

Commenta su Facebook