Strade Provinciali, manutenzione inesistente. In Contrada Giannittello si rischia lo scontro frontale ma nessuno se ne cura.

1437

Una  normale capacità di discernimento suggerirebbe a un qualsiasi automobilista di prendere una buca piuttosto che scontrarsi con un’altra auto. Di parere diverso è la Provincia Regionale di Caltanissetta oggi  Libero Consorzio tra Comuni,  anche se soltanto sulla carta.

Una delle buche di C.da Giannittello
Una delle buche di C.da Giannittello

Infatti, a coloro che volessero provare il brivido di uno scontro frontale con un’altra auto proveniente dalla direzione opposta, viene offerta questa possibilità con risultato garantito. Ciò per merito di un paio di buche che “arredano” la strada che da contrada Giannittello immette sulla Strada Provinciale n. 1 Caltanissetta-Delia. Ma, paradossalmente, la colpa non è tanto del male, quanto della soluzione.

Come viene documentato dalle foto, un segnale di pericolo, in bella mostra da 4-5 giorni, zavorrato da un elegante sacchetto di sabbia recante la dicitura “Provincia Regionale di Caltanissetta”, costringe gli automobilisti provenienti da contrada Giannittello, a impegnare la corsia opposta, proprio a 20 passi dalla curva. In posizione ideale, quindi, per scontrarsi con una eventuale auto che provenisse  dalla S.P.n.1 e che, svoltando a destra, volesse immettersi nella predetta strada di collegamento di Contrada Giannittello.

Le auto invadono la corsia opposta
Le auto invadono la corsia opposta
Le auto invadono la corsia opposta
Le auto invadono la corsia opposta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un diabolico tranello difficile da concepire ma che, con un semplice  cartello di pericolo, è diventato realtà. Ci poniamo due interrogativi. Con il primo, ci piacerebbe sapere chi ha concepito un simile trabocchetto per consigliargli di farsi destinare “ad altro incarico” in quanto ha dimostrato che la gestione delle strade non è cosa sua. Con il secondo, ci domandiamo se non sia molto più sbrigativo e, soprattutto sicuro, mandare due operai con una “manciata di asfalto” e riempire le famigerate buche.

Non sapremmo a chi rivolgerci, in questo momento di transizione, in cui tutto deve essere ancora deciso, se non al Commissario del Consorzio d.ssa Rosalba Panvini che conosciamo bene in quanto già Soprintendente ai BB.CC.AA. di Caltanissetta e che invitiamo a compiere lo stesso percorso che abbiamo indicato. Naturalmente, augurandole buona fortuna.

FOTOGALLERY

Commenta su Facebook