“Strade abbandonate, ferrovie da potenziare”. Iniziativa di Fratelli d’Italia per dar voce alle emergenze del territorio

717

L’incontro ha posto la sua attenzione sullo stato delle strade provinciali che, con l’eliminazione delle province come organismo strutturato, appaiono abbandonate e fatiscenti.

Lo scorso 15 Febbraio 2020 a Caltanissetta, il coordinamento cittadino di Fratelli D’Italia rappresentato da Vincenzo Lo Muto, Antonella Tumminelli, Michele Villa e Fabio Amorelli e guidato da Fabrizio Macaluso ha incontrato il coordinatore cittadino di Gela Totò Scuvera accompagnato da Ignazio Raniolo e Filippo Giusto, al fine di intraprendere iniziative politiche volte ad evidenziare le innumerevoli problematiche legate alla viabilità della provincia nissena.

All’incontro era presente anche il Coordinatore Provinciale Angelo Cascino che ha sottolineato la volontà del partito di operare in maniera forte e coesa per attenzionare, a livello regionale e nazionale, il disagio di un territorio sempre più isolato.

L’incontro ha infatti posto la sua attenzione sullo stato delle strade provinciali che, con l’eliminazione delle province come organismo strutturato, appaiono abbandonate e fatiscenti. Tutto questo comporta un disagio per gli utenti che ogni giorno sono costretti a percorrere le “strade” interne alla provincia in maniera insicura, ma soprattutto un svantaggio per tutte le aziende produttive che operano nella parte interna del territorio, che appaiono ulteriormente allontanate dai percorsi commerciale attivi.

Il potenziamento e l’incentivazione dei mezzi collettivi come ad esempio i treni, potrebbe rappresentare una soluzione economicamente vantaggiosa per il miglioramento della qualità di vita dei cittadini e principalmente per i pendolari, nel raggiungere le principali città siciliane ed i posti di lavoro. Ma questo comporta un potenziamento della rete ferroviaria e un investimento/ammodernamento dei mezzi in uso nella tratta interna alla provincia. Infatti, la marginalità degli investimenti per il trasporto ferroviario Nisseno è evidente, l’infrastruttura è ancora oggi mono-binario e non totalmente elettrificata con conseguente lentezza delle corse.

Fratelli d’Italia ha inoltre calendarizzato una serie di incontri che vedranno coinvolti tutti i circoli della provincia nissena al fine di intraprendere tutte le opportune ed idonee iniziative finalizzate a dar voce alle innumerevoli problematiche di un territorio oggi sempre più spopolato e in piena emergenza infrastrutturale.

Coordinamento Fratelli D’Italia – Caltanissetta

Commenta su Facebook