Stop a ufficio stampa e dirette radiofoniche dei consigli: “Censura dittatoriale”. Aiello: “Attacco a libertà”

“Quello che sta accadendo al Comune di Caltanissetta è un attacco alla libertà di informazione”. Lo dichiara il Consigliere Comunale d’Opposizione, Oscar Aiello, che aggiunge: “Prima la soppressione dell’efficiente Ufficio Stampa, condotto con Oscar Aielloindiscussa professionalità e serietà dal Dott. Pierpaolo Olivo, al quale va la mia solidarietà per il vile atteggiamento assunto dall’Amministrazione Comunale nei suoi confronti, poi – incalza Aiello – l’interruzione dell’importante diretta radiofonica del Consiglio Comunale, senza interpellare minimamente i Consiglieri, per non parlare della precedente nomina di un giornalista forestiero, che ha snobbato e mortificato le tante professionalità nissene. Si è dunque passati dalla ipotetica democrazia partecipata, all’attuale censura dittatoriale – conclude Oscar Aiello – Forse non si vuol far sapere alla Città cosa l’Amministrazione Comunale fa e non fa? Pertanto invito il Sindaco a ripristinare l’Ufficio Stampa diretto da Pierpaolo Olivo e la diretta radiofonica a cura di Radio CL1, che insieme agli altri giornalisti e mass media nisseni offrono un importantissimo servizio alla Città di Caltanissetta”.

Commenta su Facebook