Stipendio di giugno e 14a, netturbini pronti allo sciopero. Trattative per adeguare il costo del servizio

716

Un affidamento di tre mesi prorogato per tre anni e mezzo. E’ questo il principale nodo che riguarda l’adeguamento dei prezzi per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani affidato a Caltambiente.
I lavoratori hanno deciso di attendere 24 ore prima di iniziare l’assemblea sindacale a oltranza con forme di protesta che potrebbero prevedere uno sciopero a singhiozzo per la mancata corresponsione dello stipendio di giugno e della 14a mensilità che è maturata con inevitabili conseguenze sul servizio di raccolta rifiuti.
L’assessore alle finanze del Comune Boris Pastorello dovrebbe concludere con Caltambiente una transazione che consentirà di pagare le spettanze maturate ai lavoratori tramite l’aumento del compenso per il servizio effettuato con la revisione dei prezzi.

Commenta su Facebook