Stipendi in arretrato per le guardie giurate che sorvegliano i cantieri della Ss640. Proclamato lo stato d’agitazione

1284

Il sindacato Ali Confsal con il suo segretario Manuel Bonaffini ha proclamato lo stato d’agitazione dei lavoratori della vigilanza armata della Sicilia Police. Le guardie giurate, denuncia il sindacato, non ricevono lo stipendio da alcuni mesi. In particolare attendono le mensilità arretrate di luglio, agosto e settembre mentre gli stipendi di maggio e giugno sono stati pagati il 31 agosto. “Svolgono un servizio delicatissimo – afferma Bonaffini – e dovrebbero essere messi nelle condizioni di lavorare serenamente. Questa situazione ha effetti drammatici per i lavoratori spesso monoreddito, che devono sostenere il peso di una famiglia con figli e mogli a carico”. “Costretti più volte a contrarre debiti per far fronte alle più elementari esigenze familiari come affitto della casa, bollette e mutui le cui rate non aspettano lo stipendio. La nota, trasmessa al Prefetto, riguarda i lavoratori della SiciliaPooice Srl che operano nei cantieri del raddoppio della strada statale 640.

Commenta su Facebook