Stefania Caruso, vincitrice del Premio al Giornalismo Nuccia Grosso con l’articolo “Se fossi sindaco della mia città”

1344
La Giuria

Teatro Rosso di San Secondo pieno, domenica 24 marzo, per il 7° Premio al Giornalismo e alla Cultura, Memorial Nuccia Grosso.

Stefania Caruso vincitrice del Concorso

Dobbiamo dire subito che mai, come in questa edizione, si è manifestato, da parte dei ragazzi partecipanti al concorso, un tale livello di preparazione, di consapevolezza e proprietà di linguaggio mista a una notevole disinvoltura nell’eloquio.

Quattro gli articoli selezionati per il settore cartaceo e due per il settore DVD. A decidere la classifica una Giuria presieduta dal già condirettore del Giornale di Sicilia Giovanni Pepi e composta dai giornalisti Lino Lacagnina de La Sicilia, Alessandro Silverio del Giornale di Sicilia, Rita Cinardi per Seguo News e Radio CL1 e dall’ex Sindaco Michele Campisi.

Sul palcoscenico i primi due concorrenti del cartaceo, Alessandro Rossi autore di “Dignità e sviluppo: due parole, un futuro” e Miriam Sabatino con “Oggi sindaco”. che hanno illustrato alla Giuria i loro articoli facendo di tutto per convincere e, possibilmente, vincere.

Intervista a Giovanni Pepi, Presidente della Giuria

Subito la prima premiazione della serata all’Avv. Alfonso Gucciardo, per “Idea positiva” con

L’intervento dell’avv. Alfonso Gucciardo

il concorso Balconi fioriti”. La consegna della targa, da parte del Notaio Giuseppe Pilato, è stata preceduta dalla lettura di una lusinghiera motivazione che sicuramente ha inorgoglito il nostro generoso concittadino che si sta adoperando moltissimo perché la nostra città sia sempre più adornata con piante e fiori.

A seguire, un intermezzo musicale della brava Maria Ginevra Azzaro, della Scuola di canto “Mast 79” che ha cantato “Tu si ‘na cosa grande” e che ha preceduto un intervento dell’Associazione “Onde donneinmovimento” in ricordo della giornalista Nuccia Grosso.

Intervista all’avv. Alfonso Gucciardo

Le rappresentanti della stessa Associazione  hanno poi consegnato il premio “Impresa Sociale” ai ragazzi che gestiscono il  ristorante “Un Posto tranquillo” e che si sono esibiti in una ammirata prova culinaria preparando una crema  a base di frutta, da offrire alla Giuria,  e stupendo il pubblico con il “flambè” finale a luci abbassate.

Intervista al dott. Michele Campisi ex Sindaco di Caltanissetta

La proiezione dei due articoli DVD in concorso, realizzati entrambi dai ragazzi del Liceo

Totò Scarantino

Scientifico A. Volta, ha preceduto la presentazione degli altri due articoli cartacei redatti da Stefania Caruso con “#sefossisindaco”, e da Valentina D’Asero con “La mia città:parte di me”.

È la volta del premio “Associazione di volontariato” all’Associazione “canuzzi compagni di strada” che si occupa di trovare un futuro al fedele amico dell’uomo. Da rilevare che in cinque anni di attività, l’Associazione ha salvato dalla strada ben seicento cani. Premio consegnato da Arialdo Giammusso.

Intervista a Totò Scarantino, Premio alla carriera

Ma andiamo al “Premio alla carriera” consegnato a Totò Scarantino che oltre ad avere contribuito alla fondazione di Radio CL1 nel lontano 1976, ha avuto una lunga esperienza nel campo della pubblicità, delle televisioni regionali e nazionali, intervistando i più famosi personaggi dello spettacolo. Sul palcoscenico ancora il notaio Giuseppe Pilato che prima della consegna ha letto una sintesi del lungo curriculum. Purtroppo il carissimo Totò oggi è afflitto da una malattia dalla quale non si lascia vincere manifestando anche in questa circostanza, quello spirito di irriducibile guerriero dimostrato in tanti anni di lavoro.

Abbiamo poi assistito a una sorta di travestimento, sia pure immaginario, da parte di Tony Maganuco  che, con la fascia abusiva di sindaco ha elencato una serie di criticità che affliggono la nostra città, ma anche alcune proposte volte a migliorarla sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista della vivibilità.

Intervista a Corrado Sillitti

Spazio, dunque a due performance d’autore messe in scena, la prima, da un quartetto formato da Corrado Sillitti alla fisarmonica, Fabio Messina al mandolino, Davide Zito alla chitarra con la voce di Gloria Gelsomino che ha cantato la nota canzone “vitti ‘na crozza” depurata dell’inopportuno “trullalero trullallà” che ha sempre accompagnato questa triste canzone.

La seconda esibizione ha visto protagonisti i ragazzi della Scuola di canto “Mast 79” di

Scuola di Canto Mast 79 di Mariangela Rizza

Mariangela Rizza che hanno dato veramente il meglio di sé.

Ultimo della serata, il “Premio Citta vincente” alla Pro Nissa Futsal squadra d’eccellenza nel campionato di serie C girone A di Calcio a 5 e che sta tenendo alto il nome della città. Un solo dato per tutti: la squadra ha vinto il Campionato con 5 giornate di anticipo vincendo ben 23 incontri su 26 disputati dato che, da solo, la dice lunga sulla bravura di questi ragazzi.

Siamo arrivati al responso finale del concorso e sul palco vanno Giuria e concorrenti per vivere l’ultimo emozionante momento della serata. Ecco i risultati:

Sezione cartaceo:

1° premio a STEFANIA CARUSO consegnato dal presidente Giovanni Pepi

2° premio ad ALESSANDRO ROSSI consegnato da Giovanna Candura Commissario della CCIAA

3° premio a VALENTINA D’ASERO consegnato dal giornalista Alessandro Silverio

4° premio a  MIRIAM SABATINO  consegnato dal giornalista Lino Lacagnina

Sezione DVD

1° premio alla IV classe del Liceo Scientifico A.Volta di Caltanissetta. Premio consegnato dal dott. Michele Campisi.

2° premio alla III classe del Liceo Scientifico A.Volta di Caltanissetta. Premio consegnato dalla Commissione Cultura del Comune.

Si conclude così una serata di cultura e spettacolo, nata per ricordare Nuccia Grosso ma che, siamo certi, costituirà per i giovani uno stimolo a fare sempre meglio e sempre di più.

 

 

 

 

Commenta su Facebook