Stangata sul lavoro nero. Due denunce e maxi multa da 43 mila euro

579

Nuovo giro di controlli contro lavoro nero e irregolare in cantieri e aziende da parte dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Caltanissetta, con gli Ispettori del Lavoro civili e su impulso del Direttore Territoriale del Lavoro. I controlli si sono svolti con particolare attenzione nel settore del commercio, ma anche in edilizia ed agricoltura.

Sono state controllate 5 aziende e verificate 11 posizioni lavorative, scoperti  6 lavoratori in nero su 6 presenti in tre diverse società, per cui nei tre casi è stata adottata la sospensione dell’attività imprenditoriale.

2 lavoratori irregolari sono state trovati  in un’altra azienda. Contestate complessivamente sanzioni ed maxi ammende per oltre 43 mila euro.

I controlli sono scattati in un esercizio commerciale di abbigliamento, a Caltanissetta, con due lavoratori con contratti irregolari, poiché assunti part time ma impiegati con orari superiori.

La seconda azienda alimentare, a Butera, con la presenza di un lavoratore in nero, con relativa omissione di lettera d’assunzione, la terza azienda agricola a Delia, con un altro lavoratore in nero.

A Santa Caterina Villarmosa invece, l’imprenditore ha omesso la visita medica ai dipendenti, la formazione/informazione, la consegna dei dispositivi di protezione individuale. A Butera, infine altri 4 lavoratori in nero su 4 presenti.

I due imprenditori edili di Santa Caterina Villarmosa e di Butera sono stati denunciatiper le violazioni al testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro ( d.lgs. n.81/08).

Commenta su Facebook