Srr. Il commissario ai sindaci, "su personale in comando si rispetti delibera dell'assessore Marino"

430

Il commissario Enrico Vella, in merito al clamore creato dalla delibera dei sindaci, componenti la SRR “Caltanissetta Nord”, sul rientro del personale in comando, ha scritto ai primi cittadini chiedendo il rispetto dell’ultima direttiva emessa dall’assessore Nicolò Marino.

Per fare chiarezza sulla decisione assunta in sede assembleare, che ha creato molte incertezze, il commissario Vella, sarà presente, alla prossima assemblea dei sindaci, prevista per mercoledì 13 novembre.

A tal proposito Vella ha spiegato “che non c’è personale in esubero e che, probabilmente, si è creata una situazione di confusione legata alla vicenda della Manpower”.

“ Ritengo – ha detto Vella – che la delibera dei sindaci nasca dal caos legato al mancato rinnovo della convenzione con la società interinale con cui abbiamo chiuso ogni rapporto. Allo stesso tempo comprendo e condivido l’esigenza dei sindaci sul contenimento e, laddove possibile, sulla riduzione della spesa, ma certamente c’è stato un momento di disordine che deve rientrare”. Mercoledì prossimo, il commissario sarà dunque presente all’assemblea dei sindaci della Srr per definire questa problematica.

Intanto sono appena arrivati, prendendo servizio, tre funzionari dipendenti del comune di San Cataldo, in risposta alla richiesta che, nel mese di ottobre, il commissario Vella aveva inoltrato a tutti i sindaci dei quindici comuni. Solo il comune di San Cataldo ha risposto fattivamente, inviando tre unità che lavoreranno in supporto ai pochi dipendenti rimasti, nella sede di via Salvo D’Acquisto.

“Un particolare ringraziamento – afferma il commissario Enrico Vella – va al Comune di San Cataldo e all’ingegnere Iannello che, sensibile alla mancanza di personale negli uffici, si è prodigato concretamente”.

In assemblea il commissario chiederà ai sindaci una verifica dell’attività della Srr, sul primo mese di commissariamento, al fine di imprimere un’ulteriore accelerazione al passaggio definitivo verso la SRR.

Sul versante del pagamento degli stipendi, il commissario ha recentemente inviato una nota ai sindaci chiedendo il versamento immediato delle somme dovute dai comuni per la gestione della spesa corrente. Le somme serviranno per il pagamento dello stipendio di ottobre e delle spese indifferibili e urgenti che l’ex Ato Ambiente deve sostenere in questa delicata fase di transizione. Al palo rimangono, invece, le mensilità dei mesi di agosto e settembre, dato che l’ultimo pagamento effettuato a favore dei lavoratori, alla fine del mese di ottobre, è bastato appena a coprire la mensilità di Luglio, per la quale i dipendenti hanno ottenuto il saldo.

Commenta su Facebook