Sport di tutti, al via il progetto di inclusione del Comune di Delia

A Delia lo sport è di tutti. Il Comune ha stipulato ieri due accordi di partenariato con la Società Sportiva Dilettantistica Polisportiva Dilettantistica Arcieri e con Società Sportiva Dilettantistica Polisportiva Jesse Owens A.D., entrambe di Campobello. Tra i partner l’ente del Terzo settore “La Salute società cooperativa sociale onlus”.

“Tra i nostri obiettivi amministrativi – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri – ci sono stati sempre quelli di sostenere lo sport e l’associazionismo attraverso la condivisione e la partecipazione a progetti mirati rivolti in particolare ai soggetti più fragili. In questo modo cerchiamo di rafforzare i valori di solidarietà sociale dando una spinta al coinvolgimento e alla sinergia tra tutti gli attori del territorio. Il progetto “Sport di Tutti – INclusione” va in questa direzione promuovendo e favorendo l’attività sportiva gratuita come strumento di crescita e inclusione, lungo un percorso di sviluppo e allo stesso tempo di recupero dei soggetti a rischio emarginazione sociale”.

Da parte sua l’Assessore allo Sport Paolo Lauricella che ha seguito l’istruttoria degli accordi di partenariato, ha cosi’ commentato: “Si tratta di una fondamentale occasione di socializzazione e di crescita atletica e sportiva per i nostri bambini, tesa alla consapevolizzazione dei valori dello Sport, al fine di recuperare spazi di interazione ludica da cui sono stati distolti per via della pandemia”.

Alla base dell’accordo l’obiettivo di supportare le associazioni e società sportive dilettantistiche che svolgono attività di carattere sociale sul territorio attraverso progetti che utilizzano lo sport come strumento educativo e di prevenzione del disagio sociale e psicofisico, di sviluppo e di inclusione sociale, di recupero e di socializzazione, di integrazione dei gruppi a rischio di emarginazione e delle minoranze.

“Sono felice di poter collaborare ancora con il Comune di Delia, con i suoi dirigenti e amministratori, e in particolare con il sindaco Gianfilippo Bancheri, una persona capace, sempre disponibile e fattiva – ha detto infine il prof. Osvaldo Capobianco referente del progetto. Saranno dieci le discipline sportive che verranno praticate e supportate da esperti dei vari settori – ha detto – e tante le attività innovative, rivolte non solo ai ragazzi partecipanti ma anche alle famiglie e ad altri soggetti del territorio, che saranno il cuore di una esperienza sportiva, educativa ed emotiva a trecentosessanta gradi”.

Commenta su Facebook