Spaccio e rapina, due arresti a Gela. Servizio straordinario dei Carabinieri

Nell’ambito della intensificazione della azione di prevenzione dei reati decisi dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Chiara Armenia, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela, nella serata di ieri, supportati dai militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caltanissetta e dalle pattuglie del Reggimento Carabinieri “Sicilia”, quest’ultime da alcuni giorni a Gela per rafforzare il dispositivo di controllo del territorio, hanno intensificato i controlli nelle aree urbane più popolose.

Nel corso dei servizi, i militari dell’Arma, in esecuzione di ordini emessi dell’Autorità Giudiziaria di Gela, hanno arrestato una donna destinataria di un’ordinanza di esecuzione pena di 2 anni, 3 mesi e 20 giorni per spaccio di sostanze stupefacenti e un uomo, condannato a 3 mesi e 15 giorni per rapina e lesioni personali.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro con una pattuglia della Stazione CC di Gela, hanno controllato il rispetto delle normative sul lavoro in una attività commerciale cittadina, rilevando la presenza di 5 lavoratori “in nero”. Per il locale è scattata la chiusura temporanea.

Durante il servizio, che ha consentito di sottoporre ad accertamenti di polizia 43 autovetture e 94 persone, elevando 6 sanzioni amministrative relative a infrazioni al Codice della Strada, sono stati altresì segnalati alla Prefettura di Caltanissetta 8 giovanissimi quali assuntori di sostanza stupefacente, poiché trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e hashish, detenute per uso personale, con il contestuale sequestro di complessivi 9 grammi di sostanze stupefacenti.

Commenta su Facebook