Sostengo Caltanissetta. Al via il crowdfunding del Comune per dare sostegno a chi il coronavirus ha tolto un reddito

145

Il Comune di Caltanissetta in questo frangente drammatico coordina l’attività di raccolta di fondi per la città. Se hai un reddito, se dirigi imprese o associazioni o se, semplicemente, ti senti cellula attiva della comunità nissena, fatti avanti.

Un crowfunding online in una piattaforma italiana e un conto corrente dedicato per chi può donare soltanto tramite bonifico bancario. Il Comune di Caltanissetta con in testa il sindaco, la Giunta e la direzione Politiche sociali, attiva una raccolta fondi a sostegno di chi in questa emergenza sociale causata dall’epidemia di coronavirus si trova in difficoltà.

E’ l’ultimo degli strumenti attivati in questi giorni per lo stesso scopo. Ieri alle 18 sul portale del Comune è stato attivato il form online per la richiesta dei buoni spesa che saranno gestiti con la Croce Rossa Italiana di Caltanissetta. Al contempo è stato avviato insieme alla Caritas diocesana e alla stessa Croce Rossa il progetto della Spesa Sospesa.

Adesso è il momento per chi vuole dare una mano con un contributo economico. “Ciascuno di noi in questo momento è chiamato a compiere un atto di altruismo. Dobbiamo sentirci parte attiva di una comunità. Questo è lo spirito con il quale nasce in crowdfunding, l’aiuto reciproco: chi può doni all’altro, il nostro prossimo”. Così il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, invita a partecipare alla campagna.

Questo il link per ragiungere la piattaforma di crowfunding https://derev.com/io-sostengo-caltanissetta e questo invece l’iban del conto corrente dedicato istituito dal Comune che andrà a finanziare un apposito capitolo di spesa. IT14G0200816700000105890474 – Intestato a: Comune di Caltanissetta – Causale: “Io Sostengo Caltanissetta”.

Il primo obiettivo lanciato è quello dei 10 mila euro. “Molti cittadini, singoli ed associati, anche dall’estero e molte imprese, ci hanno detto di voler fare qualcosa per aiutare i nisseni in difficoltà in questa imprevedibile emergenza. Il Comune si è, perciò, attivato per coordinare gli aiuti nelle tante forme che questi possono assumere”.

Realizzazione del progetto

Con i fondi raccolti si vuole assicurare maggiore serenità a chi si trova in difficoltà.
Sarà il servizio di Solidarietà sociale a gestire la somma raccolta, in collaborazione con la Croce Rossa e, via via, con altri soggetti di comprovata capacità e serietà, le cui buone pratiche sono ben note all’ufficio.

E’ possibile che una destinazione diversa venga definita successivamente. Le decisioni verranno prese via via, tenendo anche conto delle disposizioni del Governo nazionale e di quello Regionale. Oltre che delle dimensioni di diversi indicatori che qui in municipio stiamo elaborando.

Delle eventuali variazioni, sarà data notizia in modo trasparente.

Commenta su Facebook