Sorpasso a destra e poi le botte da orbi. Due Gelesi feriti da fendenti

1089

Un sorpasso a destra in corsia d’emergenza, la controversia verbale e infine botte da orbi e alcuni fendenti menati ai presunti aggressori.

Tra i protagonisti, secondo quanto riporta La Sicilia, un gruppo di amici gelesi che viaggiavano su un auto nell’autostrada Messina – Catania. All’altezza del casello di San Gregorio, l’auto dei giovani gelesi avrebbe sorpassato in corsia d’emergenza un’altra automobile in colonna, guidata da un signore catanese. Quest’ultimo, giudicando la manovra azzardata, ha ingaggiato un duello verbale con gli occupanti dell’altra auto. Dalle parole ai fatti il passo è stato breve. Fermate le auto, il gruppo di gelesi avrebbe aggredito il conducente dell’auto, in soccorso del quale è giunto il figlio che ha ricevuto analogo trattamento.

E’ stato a quel punto che l’automobilista catanese ha estratto un temperino, menando fendenti e ferendo due dei giovani di Gela, riuscendo ad allontanarsi. Poi si è recato in questura a presentare denuncia. I due giovani, invece, sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro di Catania. Sulla vicenda indaga al Polstrada.

Commenta su Facebook