Sopralluogo di Aiello all’alba al mercato di via Bloy: “E’ mal gestito dal Comune”

Sopralluogo del Capogruppo della Lega, Oscar Aiello, dalle 5 alle 7 del mattino al Mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Caltanissetta. “Il Mercato di Via Bloy è il più importante del centro Sicilia – dichiara il Consigliere Oscar Aiello – accoglie commercianti non solo del Capoluogo, ma anche delle Provincie confinati con Caltanissetta, che vengono lasciati in attesa in piedi, al freddo e sotto le intemperie, ed accolti con dei bagni fatiscenti. I locali dover far attendere al riparo i commercianti ci sarebbero – aggiunge Aiello – eppure gli esercenti vengono fatti aspettare dietro il cancello in maniera irrispettosa”.

Questo è solo uno dei disservizi segnalati dal Consigliere della Lega, che dichiara: “Il Sindaco sa come sono costretti a lavorare gli operatori commerciali ed i dipendenti Comunali? Dalle testimonianze raccolte durante il sopralluogo è emerso che mai nessuno dell’Amministrazione Gambino ha visitato il Mercato ortofrutticolo, che ha riaperto dopo giorni di chiusura con la presenza soltanto di un Agente di Polizia Municipale, al quale va un plauso per aver gestito da solo la difficile situazione causata anche dalla mancata regolamentazione degli ingressi. L’ordine pubblico del Mercato è assicurato dalla Polizia Municipale, lo dispone l’art.8 del relativo Regolamento, ma è inammissibile che l’intera responsabilità venga fatta ricadere su un solo Agente! Un plauso va anche ai soli due dipendenti comunali presenti dalle 5 alle 7, ai quali l’Amministrazione Gambino ha demandato la responsabilità di gestire da soli l’intero Mercato nel periodo di maggiore afflusso. Un usciere, con invalidità dell’80% costretto a fare turni dalle 4 del mattino, ed un altro operaio comunale assunto come operatore ecologico. Sa inoltre il Sindaco Gambino che da Regolamento al Mercato Ortofrutticolo è preposto un Direttore, assente durante il mio sopralluogo? Tra l’altro, ai sensi dell’art.5 comma 3, il Direttore dovrebbe essere coadiuvato da un numero minimo di personale, suddiviso nelle seguenti qualifiche: 2 unità della categoria C, 2 unità della categoria B, 5 unità della categoria A. Pertanto quei due dipendenti comunali trovati da me in servizio sono qualificati a gestire da soli il Mercato?”

Il Consigliere Aiello segnala anche altre inadempienze dell’Amministrazione Gambino.

“Ai sensi dell’art.3 del Regolamento presso il Mercato di Via Bloy è istituita la Commissione Mercato – fa sapere il Consigliere Aiello – Commissione che è Presieduta dal Sindaco e di cui fanno parte 3 rappresentanti del Comune nominati dal Primo cittadino, di cui uno della Minoranza. Perché il Sindaco non ha provveduto? Il Mercato ortofrutticolo è un’importante realtà economica dalle enormi potenzialità – conclude Oscar Aiello – il Comune però si sta dimostrando incapace di gestirlo direttamente, sarebbe pertanto il caso di valutare se affidare a terzi determinati servizi, possibilità riconosciuta dall’art.2 del Regolamento. L’attuale gestione non sta sfruttando le sue potenzialità di sviluppo economico e sta mancando di rispetto agli operatori economici e ai dipendenti Comunali”.

Commenta su Facebook