Sopralluogo prima dell’alba al mercato ortofrutticolo. Stabilite nuove regole per evitare la chiusura

2080

Nuove regole al mercato ortofrutticolo di Caltanissetta. Dopo aver segnalato disfunzioni e disordine nell’accesso dei mezzi e nello smaltimento dei rifiuti prodotti, l’Amministrazione comunale ha fatto stamane alle 4,30 del mattino un sopralluogo nel mercato ortofrutticolo di via Bloy a Caltanissetta.

Una delegazione guidata dal sindaco Giovanni Ruvolo e composta dall’assessore all’ambiente, Ivo Cigna, l’assessore al commercio, Ilaria Insisa, i dirigenti comunali Giuseppe Tomasella dell’ufficio tecnico e Diego Peruga, comandante della polizia municipale, ha visitato il mercato nell’orario in cui maggiore è l’afflusso dei mezzi per lo scarico di frutta e verdura. Insieme agli amministratori anche il direttore tecnico di Caltambiente, Santo Mirisola.

Il sopralluogo è servito a prendere direttamente visione di quanto accade al mattino e porre rimedio ad alcune problematiche come l’accesso dei mezzi dentro il piazzale per il carico e scarico merci e lo smaltimento dei rifiuti.

“Stiamo cercando di mettere ordine. Da diverse settimane stiamo addosso al mercato ortofrutticolo e prossimamente faremo lo stesso con il mercatino del sabato e con il mercato della Strata ‘a foglia”, spiega l’assessore all’ambiente, Ivo Cigna.

“Ci siamo accorti che non si faceva la differenziata, che c’era un disordine assoluto. Siamo andati a far capire agli operatori che è interesse loro mettere ordine, regole e pulizia. Perchè veramente il mercato era a rischio chiusura”.

I provvedimenti presi. Sono stati rimossi i cassonetti dell’umido e al loro posto, ogni mattina, passerà il mezzo della Caltambiente per effettuare  il porta a porta dell’umido. Rimangono due isole ecologiche con uno scarrabile per l’indifferenziata e due cassonetti per carta e cartone. “Le due isole – spiega Cigna – sono già presidiate da due telecamere funzionanti, in modo che ognuno è consapevole che bisogna smaltire in modo corretto”.

E’ stata potenziata da parte del Comune la guardiania, per evitare che chiunque entri nell’area del mercato ed è stato disciplinato l’ingresso e il transito dei mezzi all’interno del mercato. Non si potrà più accedere nell’area dove c’è la vendita, la merce va lasciata nell’anello perimetrale e deve spostarsi all’interno con i muletti. In tal senso gli operatori formuleranno una proposta per una deroga di un’ora dalle 4 alle 5 del mattino per effettuare lo scarico merci altrimenti difficoltoso in alcune aree.

Commenta su Facebook