Sommatino, revocati i domiciliari per il 49enne accusato di maltrattamenti ma non dovrà avvicinarsi ai familiari

Il tribunale del riesame ha revocato gli arresti domiciliari per il 49enne sommatinese arrestato a metà ottobre per maltrattamenti e violenze in famiglia. L’uomo, un cittadino marocchino, ha fatto ricorso contro l’ordinanza cautelare assistito dall’avvocato Monia Giambarresi. Il tribunale ha sostituito la misura con una meno restrittiva che impone il divieto di avvicinamento all’abitazione dei familiari a Sommatino e l’obbligo di mantenersi ad almeno cento metri di distanza dalle vittime. I Carabinieri avevano arrestato il 49enne in esecuzione di un’ordinanza del giudice scaturita da una richiesta dei militari che durante un intervento del 5 ottobre avevano relazionato sulle violenze.

Commenta su Facebook