“Solo due infermieri nell’ex Rsa reparto covid”, Petitto chiede al sindaco di vigilare sui livelli d’assistenza

155

“L’ex Rsa di via Monaco è diventata reparto covid a tutti gli effetti. Sebbene siano stati allestiti 30 posti letto di cui 28 già occupati, non si è provveduto a rinforzare il numero degli infermieri in servizio”. Lo ha detto la consigliera del Partito democratico, Annalisa Petitto, nel corso di un videomessaggio dalla sua pagina facebook. “Se il rapporto è normalmente di uno a cinque, un infermiere per cinque pazienti, in questa struttura è di un infermiere per 15 pazienti. A questo si aggiunge che gli operatori socio sanitari sono solamente due per ogni turno. Faccio un appello pubblico ai vertici dell’Asp nissena chiedendo perché non bandiscono contratti a tempo indeterminato o a tempo determinato per tre anni come fanno le Asl del Nord che ci stanno privando dei nostri infermieri e oss. Perché giustamente chi deve scegliere lo fa per un contratto di tre anni”. Nel suo messaggio lanciato sui social, la consigliera del Pd chiede al sindaco Caltanissetta di verificare i livelli di assistenza sottolineando che nell’ex Rsa non ci sarebbe un’ambulanza dedicata. “Faccio appello al sindaco affinché vigili sui livelli assistenziali dei nisseni ricoverati in questo reparto e chiedo che pretenda con forza che i vertici dell’Asp trasmettano i numeri dei tamponi eseguiti giornalmente che rapportato al numero dei positivi ci consente di verificare l’andamento dell’epidemia”.

Commenta su Facebook