Solidarietà del Vescovo ai lavoratori della Formazione Professionale

527

Vescovo RussottoNel tardo pomeriggio di giovedì 11 ottobre u.s., Mons. Mario Russotto, Vescovo di Caltanissetta, si è recato presso il Palazzo Municipale della città, per esprimere la sua personale solidarietà e quella di tutta la Chiesa nissena, ai lavoratori della Formazione Professionale di Caltanissetta, da diversi giorni in Assemblea Permanente presso la “Sala Gialla” del comune. Accompagnato dal Vicario Generale della Diocesi, Giuseppe La Placa, dal Segretario della Consulta delle Aggregazioni Laicali, Stefano Vitello e dal Presidente dell’Azione Cattolica diocesana, Angelo Carbone, il Vescovo ha incoraggiato i lavoratori a non perdere la speranza in una positiva soluzione della questione che li riguarda. Proprio nel giorno in cui la Chiesa ricordava l’inizio ufficiale del Concilio Vaticano II, il Vescovo ha voluto far sentire la sua vicinanza, e quella di tutto il laicato cattolico della Chiesa nissena, a questi lavoratori che lottano per non perdere il proprio posto di lavoro.

Nel corso della sua visita, il Vescovo ha contattato telefonicamente l’Assessore Regionale All’Istruzione e Formazione Professionale dott. Accursio Gallo, per chiedere notizie sullo stato della vertenza in atto. L’Assessore ha assicurato il Vescovo che si stava lavorando per un bando integrativo per la provincia di Caltanissetta. Una risposta che non ha soddisfatto le attese e le richieste dei lavoratori che hanno evidenziato la discordanza tra le cose dette al Vescovo e le notizie fornite al Sindaco della città.

Nei prossimi giorni, mentre continuerà l’occupazione della “Sala Gialla” del comune, si predisporranno ulteriori iniziative, coinvolgendo anche il Prefetto, per portare avanti la vertenza dei lavoratori nisseni.

Questi ultimi, esprimono profonda gratitudine al Vescovo per l’incoraggiamento dato sia in occasione della visita al comune come anche con la lettera inviata in estate all’Assessore Regionale. Il Vescovo, da parte sua, ha ribadito la sua paterna vicinanza ai lavoratori e alle loro famiglie, assicurando il suo concreto sostegno in tutte le iniziative che li vedranno impegnati per rivendicare i propri diritti.

Commenta su Facebook