Slittano le amministrative, rimangono in carica i sindaci. Nel Nisseno Mussomeli, Bompensiere, Serradifalco e Villalba

123

Oggi in Commissione Affari Istituzionali all’Ars, è stato discusso e approvato il disegno di legge che prevede il rinvio delle elezioni amministrative in autunno. Saranno rinviate nella prima finestra utile che va dal 15 settembre al 15 novembre. A seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si voterà eccezionalmente in due giorni: la domenica dalle ore 07.00 alle ore 22.00 e il lunedì successivo dalle ore 07.00 alle ore 14.00. Nell’attesa saranno prorogate tutte le cariche degli attuali sindaci, delle giunte e dei consigli comunali.

Contestualmente è anche stato approvato il rinvio delle elezioni per le Città Metropolitane e Liberi Consorzi (ex province) che si svolgeranno entro 60 giorni dalla proclamazione dei nuovi sindaci e consiglieri comunali, in modo tale da garantire ai nuovi eletti di poter partecipare a tali elezioni indirette.

In provincia di Caltanissetta si voterà nei Comuni di Mussomeli, Villalba, Bompensiere (commissariato) e Serradifalco. Ma a questo punto non è da escludere che nel novero delle amministrazioni da rinnovare non possa entrare anche San Cataldo Comune guidato da una commissione straordinaria che in quella data avrà terminato il periodo di 18 mesi previsto dal decreto di scioglimento.

“Ringrazio per l’ottimo lavoro svolto l’assessore Grasso e i suoi Uffici, nonché i componenti della Commissione, per il prezioso spirito collaborativo nella trattazione del disegno di legge. Sono certo che nessun nuovo picco pandemico potrà colpire la nostra Sicilia e, pertanto, non ritengo sussistente in autunno il pericolo di un ulteriore rinvio delle elezioni”. A riferirlo è il Presidente della Commissione Affari Istituzionali al Parlamento Siciliano, on. Stefano Pellegrino del gruppo di Forza Italia.

Commenta su Facebook