Sistemi di videosorveglianza, la prefettura di Caltanissetta trasmette le istanze di ammissione al finanziamento

496

La prefettura di Caltanissetta ha definito la procedura per la trasmissione al Ministero dell’Interno delle istanze di ammissione al finanziamento volte alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza presentate dai comuni di Caltanissetta, Acquaviva Platani, Butera, Gela, Niscemi, Mussomeli e Resuttano. Le domande di finanziamento predisposte mirano al contrasto dei fenomeni criminali e alla promozione del rispetto del decoro urbano. La prefettura ha sottoscritto con i comuni in oggetto appositi “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana” nei quali sono state individuate le aree del rispettivo territorio maggiormente interessate da situazioni di degrado e illegalità. L’installazione di tali dispositivi, nelle configurazioni più evolute rappresentate dall’impiego di fibre ottiche, saranno di supporto per le attività di polizia giudiziaria, attraverso l’implementazione dello scambio informativo tra le forze di polizia locali e quelle statali. La prefettura ha quindi trasmesso al Ministero, per il successivo esame da parte di un’apposita commissione, le richieste dei comuni accompagnate da apposite dettagliate relazioni sui fenomeni di criminalità diffusa a livello comunale e provinciale.

Commenta su Facebook