Sicurezza. Siap contro "i tagli alle Volanti in un momento di forte allarme sociale".

647

SIAP Caltanissetta Caltanissetta – 113, un numero noto a tutti, anche ai bambini, ai quali i genitori raccomandano di rivolgersi in caso di bisogno. A quel numero risponde la Sala Operativa della Questura e subito arrivano i Poliziotti delle “Volanti”. Loro ci sono sempre, anche di notte e questo i cittadini nisseni lo sanno. Ciò che non sanno, ed il S.I.AP. ( Sindacato Italiano Appartenenti Polizia) che tutela i diritti dei Poliziotti nisseni, vuole rendere loro noto, é che quegli stessi Poliziotti, che accorrono quando c’è un pericolo o un semplice bisogno, non potranno continuare a rendere un servizio efficiente ai cittadini. Infatti con i continui tagli, sono state più che dimezzate le risorse necessarie per rendere funzionale il servizio ai cittadini.

E’ evidente come tale situazione mal si concilia con l’esigenza di garantire un adeguato servizio di controllo del territorio, in un momento di forte allarme sociale, causato degli eventi che negli ultimi mesi stanno interessando la nostra città: furti nelle abitazioni (circa cento al mese) ; rapine presso i Istituti di Credito (due negli ultimi quindi giorni), aumento dei casi di stalking nei confronti di giovani donne, ecc.. Occorre una valorizzazione e una attenzione maggiore nei riguardi dei poliziotti che giornalmente accorrono in caso di bisogno ai cittadini, ed è questo che chiediamo al Questore di Caltanissetta, che si faccia anche portavoce nelle sedi opportune e che potenzi, anche attraverso l’ulteriore assegnazione di risorse umane la Sezione Volanti. La sicurezza E’ UN DIRITTO dei cittadini che la polizia è tenuta a garantire. I poliziotti delle “Volanti”, che vogliono e sentono loro la missione di tutela dei cittadini DEONO ESSERE MESSI IN CONDIZIONE DI POTER GARANTIRE IL SERVIZIO CON SERENITA’, senza dover subire continui tagli alle risorse destinate al sevizio per la cittadinanza. I poliziotti della Sezioni volanti continueranno a garantire il loro servizio, fieri del loro senso del dovere, ed al Questore pro-tempore, chiediamo, di intervenire preso le opportune sedi al fine di rendere più sicura la nostra città.

L’UFFICIO STAMPA

GIUSEPPE PORROVECCHIO

Segretario Generale SIAP

 

Commenta su Facebook