Sicurezza, ancora controlli a Gela. Sospeso dai carabinieri un esercizio commerciale con lavoratori in nero

Nell’ambito della intensificazione della azione di prevenzione dei reati decisi dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Chiara Armenia, continuano senza sosta i controlli svolti dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela che nella serata di ieri, supportati dai militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caltanissetta, del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Ragusa e dalle pattuglie del Reggimento Carabinieri “Sicilia”, quest’ultime da alcuni giorni a Gela per rafforzare il dispositivo di controllo del territorio, hanno pattugliato i quartieri di Caposoprano e Macchitella.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e della Stazione CC di Gela hanno controllato il rispetto delle normative sul lavoro in una attività commerciale cittadina, accertando la presenza di 3 lavoratori “in nero”. Per il locale è scattato il provvedimento di sospensione immediata dell’attività.

I Carabinieri del N.A.S. e della Stazione CC di Gela, hanno controllato il rispetto delle normative sanitarie in una attività commerciale cittadina, rilevando violazioni in materia di igiene e sequestrando diversi alimenti scaduti.

Durante il servizio sono stati sottoposti ad accertamenti di polizia 31 autovetture e 47 persone, elevando 3 sanzioni amministrative relative a infrazioni al Codice della Strada e sequestrando 2 coltelli a serramanico illecitamente portati in luogo pubblico.

Commenta su Facebook