Sicilia, Pignatone (M5s): “La Regione rischia di perdere i fondi Pac per i comparti ovino e caprino”

“Il benessere animale è uno dei punti fondamentali della prossima programmazione della PAC. Il nostro comparto ovicaprino potrà beneficiare, infatti, di un eco-schema per l’abbattimento delle soglie di impiego dei farmaci veterinari in modo da evitare l’antibiotico-resistenza. Tutto ciò, insieme all’impianto dell’aiuto accoppiato che riguarda gli interventi agro-climatico-ambientali che ogni Regione potrà attivare attraverso la misura del PSR, miglioreranno, appunto, il benessere animale guardando alla sostenibilità e alla riduzione degli impatti ambientali. La Regione Siciliana, però, fino ad oggi, non ha ancora previsto specifiche misure in tal senso. Per tale ragione, ho scritto e sollecitato l’Assessore regionale dell’Agricoltura, considerato che se non si interviene in tempo, si rischia di perdere importanti somme rivolte ad un settore che proprio nella nostra Isola rappresenta da sempre una delle principali risorse per l’economia, ed è per questo che merita tutte le attenzioni politiche nazionali, regionali e locali”. A darne notizia è il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone, componente della commissione Agricoltura a Montecitorio.

“Gli allevatori, dunque, – continua il parlamentare – per poter beneficiare della misura, dovranno rispettare i target della propria regione (che attualmente non esistono) sulla riduzione del farmaco e ciò sarà verificato tramite il sistema integrato ClassyFarm. L’ulteriore aiuto sarà pari a 50 euro per unità di bestiame adulto posseduta. Non possiamo perdere questa grande opportunità, fondamentale per tutto il settore agricolo” conclude Pignatone.

Commenta su Facebook