Si è spento l’ispettore di polizia Giuseppe Donisi. Radio CL1 partecipa al dolore della famiglia

3869

All’età di 64 anni, dopo aver lottato contro un brutto male, si è spento l’ispettore in pensione della Polizia di Stato Giuseppe Donisi, papà di Anna Rita e Alessandra, collaboratrici di Radio CL1.
Uomo esemplare, umile e ligio al dovere, Giuseppe Donisi è stato esempio di legalità e correttezza.
L’alto senso del dovere ha contraddistinto la sua carriera lavorativa in polizia e la sua vita. Uomo di non comuni capacità investigative e di elevate capacità professionali, più volte premiato con onorificenze di lode ed encomio elargitegli dal ministro dell’Interno nel 1993, per indagini contro la mafia e dal Capo della Polizia Masone nel 1998 per indagini contro la criminalità organizzata finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Vogliamo ricordarlo per il suo essere uomo di legge, riservato, e per la passione dimostrata per la professione. Una dedizione frutto di una sensibilità fuori dal comune, anche nei confronti delle altrui difficoltà.

La forza d’animo che lo ha sempre contraddistinto rimane una testimonianza viva per tutti. Giuseppe Donisi è stato un esempio di autentico altruismo e di cristiana aderenza ai valori più profondi.

La moglie Emanuela, le figlie Anna Rita ed Alessandra e la famiglia tutta che con lui hanno condiviso anni intensi, difficili e tuttavia bellissimi, ringraziano tutti coloro i quali si sono uniti al loro dolore e comunicano che i funerali si svolgeranno oggi, Martedì 22 agosto alle ore 17.30 nella Chiesa di Santa Chiara a Canicattì.

Tutto lo staff di Radio CL1 ed il direttore Pippo Grosso sono vicini alla famiglia e partecipano al dolore.

Commenta su Facebook