Si finge cliente, gioielli rubati e venduti a un “Compro oro”. Nei guai una 37enne nissena

1534

Un anello e una croce in oro erano i due gioielli su cui aveva puntato l’attenzione, mostrando interesse con il gioielliere. Ma la 37enne nissena denunciata dalla Squadra mobile per il furto in una gioielleria commesso il 23 agosto scorso nel capoluogo, non aveva nessuna intenzione di acquistarli.

Individuata dalle telecamere del sistema di videosorveglianza del negozio e recuperati dagli agenti i monili rubati che nel frattempo erano stati venduti a un “compro oro”, la donna, incensurata, è stata denunciata ieri in stato di libertà per furto con destrezza.

A fare luce sul furto, avvenuto nel pomeriggio dello scorso 23 agosto, gli investigatori della sezione reati contro il patrimonio. La donna si era recata nella gioielleria mostrandosi particolarmente interessata all’acquisto di oggetti in oro e, durante la visione dei monili mostratigli dal gioielliere, approfittando della distrazione dello stesso, ha intascato con destrezza dentro la borsa un anello e una croce in oro, per poi andare via con disinvoltura.

Il gioielliere, accortosi dell’ammanco dei monili trafugati, ha quindi chiesto l’intervento della Polizia che ha identificato la donna dalle immagini di videosorveglianza, convocandola in Questura.

Messa alle strette, ha ammesso il furto e la successiva vendita dei gioielli ad un “compro oro”. Visti i tempi rapidi in cui si è svolta l’indagine l’anello e la croce in oro erano ancora nella disponibilità del “compro oro” . Sono stati recuperati, sequestrati e, su disposizione dell’A.G., restituiti al gioielliere.

Commenta su Facebook