"Si è spento un principe del foro sempre sorridente". Se ne va l'avvocato Giuseppe Perricone

5233

(di Tony Maganuco) Si è spento a 92 anni l’avvocato Giuseppe Perricone. Principe del foro di Caltanissetta, l’avvocato Perricone iniziò l’attività nel 1950 , distinguendosi sia nel campo penale che civile. Protagonista in processi eccellenti del dopo guerra, fu l’artefice dell’annullamento del reato di “adulterio”, in seguito ad una causa che vide l’assoluzione del suo cliente e la cui sentenza portò il Parlamento nazionale ad abrogare il reato. Difese con successo l’unico assolto per il processo Rocco Chinnici, dove l’ingegnere Greco fu prosciolto da ogni accusa e fu protagonista come legale nelle faide degli “Stiddari” di Delia.
Membro del consiglio dell’ordine degli avvocati, componente della commissione tributaria e primo consigliere del consorzio universitario, l’avvocato Perricone si ricorda non solo per la sua attività forense, ma anche per la sua dedizione nel campo della solidarietà che esercitava come componente dell’ordine dei francescani. L’avvocato ed ex Sindaco Peppino Mancuso, ai microfoni di Radio cl 1 , con voce commossa lo ricorda per la sua carismatica ars oratoria e la grande dedizione per la sua attività forense. ” Un principe del foro, sempre sorridente , disponibile e dalla battuta pronta. Ci ha lasciato un signore d’altri tempi”
I funerali si svolgeranno Giovedì 16 Luglio, alle ore 16,00 nella chiesa di San Pietro.

Commenta su Facebook