Si è spento Mario Zurli. Viva e attuale testimonianza della cultura e della storia delle miniere

2821

Oggi, 6 luglio, alle ore 12:00 ci ha lasciato Mario Zurli, Presidente Regionale dell`Associazione “Amici della Miniera”, all`età di 79 anni. 
Nato a Passignano sul Transimeno (Perugia), residente a Caltanissetta da oltre 60 anni, ha svolto l’attività di Funzionario

Mario Zurli
Mario Zurli

Tecnico Amministrativo presso le miniere di zolfo Juncio Tumminelli (CL) dal 1952 al 1964, Gessolungo (CL) dal 1965 al 1967, Ente Minerario Siciliano (PA) – Capo Servizio Direzione Affari Generali del Personale – dal 1968 al 1970, Centro Operativo Tecnico Amministrativo (CL), Giumentaro Capodarso (EN) 1971, Gibellini (AG) dal 1976 fino alla chiusura di tutte le miniere. Lascia i figli Laura, Preside del Iis Mottura, Federico medico veterinario e Teresita, avvocato.
Mario Zurli, per tutti “uomo delle miniere” ha scritto diversi volumi tra cui “Luci e ombre di miniera”, “Racconti di miniera – storie vere di gente di zolfara” e numerosi altri tra racconti e poesie. Opere per le quali Zurli è stato insignito di numerosi premi letterari e per l’impegno culturale.
Da Presidente dell`Associazione “Amici della Miniera” si è battuto tenacemente per portare avanti il progetto del Parco geominerario della Sicilia e per la bonifica della Miniera Trabonella, oltre che protagonista nella nascita del cimitero dei carusi. 
E’ stato in tutti questi anni un protagonista nel voler rilanciare il ruolo delle miniere dismesse sul piano turistico, didattico e ambientale. 
I funerali si terranno domani, 7 luglio, alle ore 15:30 nella Chiesa parrocchiale Pio X di Caltanissetta.

Commenta su Facebook