Si conclude alla grande la prima edizione di "PiazzAcolori". Pubblico straripante nel Centro storico.

2018

Si è conclusa, domenica 10 maggio, anche la seconda serata di “PiazzAcolori”, organizzata nel centro storico di Caltanissetta. Bissato e consolidato, complice la bella serata di primavera,  il successo della prima giornata.
DSC_8615A nostra memoria, non s’era mai vista tanta gente in centro se non durante alcune manifestazioni della settimana Santa. E non s’era mai vista tanta allegria, tanti bambini felici di starsene seduti per terra tutti sporchi di colori, con i pennarelli in mano a dare libero sfogo alla loro fantasia, ancora tutta da scoprire. Felici anche le mamme che, con la scusa di dare qualche suggerimento ai loro piccoli, impugnavano pennelli e colori desiderando forse, per un momento, di potere tornare indietro negli anni e divertirsi  come loro.
Intervista congiunta agli organizzatori  Lorenzo Ciulla e Roberto Gallà

Un gran numero di artisti tra pittori, scultori, artigiani, modellisti, giocolieri, musicisti e attori hanno dato vita ad una manifestazione  coinvolgente e briosa realizzata con somme incredibilmente  irrisorie. Sono stati spesi soltanto 540 euro -della qual cosa gli organizzatori sono orgogliosissimi –  per un evento in cui non è stato trascurato neanche l’aspetto educativo e formativo. Era presente la Croce Rossa che mostrava, aiutandosi con dei manichini, come aiutare un bambino che avesse ingoiato un oggetto estraneo; l’associazione “AllattAmore” che ha promosso la cultura dell’allattamento al seno; la Lega antivivisezione che, oltre ad inculcare
Intervista a Claudia Tornatore, tra gli organizzatori dell’evento

nei bambini l’amore per gli animali, ha raccolto le firme per non costringere più gli animali da circo ad esibirsi per potere mangiare ed a
DSC_8625rimanere rinchiusi nelle gabbie; la FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) che in collaborazione con l’Associazione “Il gioco del sorriso”, porta  conforto ai bambini negli ospedali. Presenti anche, sul palco allestito in piazza Garibaldi, il cardiologo Luigi Scarnato e Davide Di Vendra che, con i loro sassofoni, hanno offerto al pubblico dei momenti musicali davvero di alto livello mentre la compagnia di danze popolari Ccuipedidifora ha strappato, come sempre, fragorosi applausi.
Intervista a Jessica Natale presidente della Lega antivivisezione

DSC_8622Una grande manifestazione popolare che ha fatto leva soltanto sulla buona volontà, sulla disponibilità e sul sacrificio ma, soprattutto, sull’amore per la propria città di chi vi ha partecipato. Erano tutti stanchissimi, quasi distrutti ma felici di esserci e di avere dimostrato che per catturare il pubblico non servono grandi finanziamenti bensì le idee vincenti. Unanime, tra il pubblico, l’opinione che il Centro storico debba rimanere chiuso al transito veicolare e valorizzato con abbellimenti, piante e fiori che lo rendano un salotto non soltanto sulla carta ma nella realtà. Un esempio per tutti, il coperchio di un tombino, al centro della carreggiata stradale, ricoperto da un tronco d’albero, alla cui base dei vasi fioriti inducevano ad un sorriso di compiacimento.
Interviste flash raccolte tra il pubblico

Non ci vuole molto, per fare cose di questo genere. Ci vuole soltanto buona volontà e chissà che i nisseni non riescano ad affezionarsi al loro splendido Centro storico. Sarebbe una conquista, di valenza estremamente elevata, che ancora nessuno è riuscito a firmare.
 
Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo l’obbligo di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″.
Cliccare sulle foto per ingrandirle

Commenta su Facebook