Sfonda con piccone porta di casa in cerca di soldi. Arrestato 21enne. Sotto shock figlia di 3 anni.

835

Galanti GiovanniRitorna a casa, dove vive con la compagna, la figlioletta, la madre ed i nonni, ed in stato di ubriachezza, pretende dei soldi dai familiari; al loro rifiuto, sfonda la porta d’ingresso con una picozza. Fermato dai poliziotti, quando stava abbattendo anche la porta della stanza da letto dove si erano barricati i familiari terrorizzati.

Lunedì mattina gli uomini del Commissariato di Niscemi, hanno denunciato, in stato di arresto un giovane, Giovanni Galanti, classe 1991, niscemese, responsabile del reato di minacce di morte, lesioni, e danneggiamento aggravato, nei confronti dei familiari e dell’abitazione dei nonni, nonché violenza, resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, infatti, si è scagliato anche contro gli agenti intervenuti con un grosso piccone, lo stesso usato per scardinare le porte. Scende strazianti, davanti la figlioletta di 3 anni, ricoverata sotto shock. All’interno dell’abitazione i foto piccozzapoliziotti hanno quindi soccorso i familiari,la madre dell’arrestato, la convivente, la figlia e i nonni materni. Questi, riferivano agli Agenti, che il proprio congiunto sotto l’effetto dell’alcool era andato in escandescenza e per timore di essere aggrediti, si erano tutti barricati all’interno della stanza da letto.

Commenta su Facebook