Settimana Santa, in processione con mascherine e distanziamento. Le decisioni del comitato per l’ordine e sicurezza

Nel pomeriggio di ieri il prefetto di Caltanissetta Chiara Armenia ha presieduto una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per definire le misure organizzative delle tradizionali manifestazioni della “Settimana Santa”, dopo due anni di sospensione delle stesse in relazione all’emergenza epidemiologica.
Alla riunione sono intervenuti oltre al sindaco e al vicesindaco del comune di Caltanissetta, i responsabili provinciali delle forze di polizia, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, unitamente ai vertici dell’azienda sanitaria e un rappresentante del comitato organizzativo delle manifestazioni.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate in dettaglio le diverse e variegate tipologie di manifestazioni e celebrazioni programmate per l’anno in corso nei giorni della “Settimana Santa” che avranno luogo lungo le arterie principali del centro storico del Capoluogo, articolandosi anche in contesti ambientali di particolare pregio culturale ed architettonico della città di Caltanissetta.
Il consesso, nella consapevolezza che le celebrazioni e le correlate manifestazioni della “Settimana Santa” sono particolarmente sentite dalla comunità locale, le quali richiamano, nelle diverse giornate, un numero considerevole di fedeli e turisti che assistono alle tradizionali rappresentazioni, ha ritenuto essenziale sottolineare la necessità di mantenere un elevato livello di attenzione in ragione dell’attuale andamento epidemiologico, che rimane certamente non trascurabile.
Sulla scorta delle valutazioni fornite dall’Asp, il prefetto Armenia ha evidenziato l’esigenza acché da parte di tutti i partecipanti e dei protagonisti delle anzidette manifestazioni siano tenuti comportamenti improntati alla consapevole prudenza. In particolare il Prefetto ha esortato il Sindaco del Comune Capoluogo ed il rappresentante dei gruppi religiosi a voler sensibilizzare la cittadinanza e tutti coloro che prendono parte attivamente alle manifestazioni in argomento affinché siano assunti atteggiamenti e condotte animate da cautela e prudenza allo scopo di mitigare il rischio di una diffusione dei contagi.
A tal riguardo si è convenuto di diffondere puntuali raccomandazioni ai partecipanti alle predette manifestazioni, quale il distanziamento tra le persone, evitando la formazione di assembramenti, l’uso anche all’aperto di dispositivi di protezione delle vie respiratorie, in linea con quanto indicato dalle vigenti misure governative riguardanti lo svolgimento di eventi all’aperto che possono dare luogo ad assembramenti.
L’Amministrazione Comunale ha assicurato che, tramite l’apporto delle organizzazioni di volontariato, verranno distribuite mascherine a chi ne è sprovvisto, onde agevolare lo svolgimento delle manifestazioni pasquali in una cornice di prudenza e di sicurezza.

Commenta su Facebook