Settimana Santa. Giovedì mattina la consegna della benemerenza a Nicola Spena

392

Il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, conferirà domattina, giovedì 29 marzo alle ore 10,00 presso la Sala Gialla di Palazzo del Carmine, una benemerenza al signor Nicola Spena quale riconoscimento all’impegno a favore dell’affermazione dell’identità nissena e della promozione della settimana Santa.
Da dipendente del Comune di Caltanissetta, Nicola Spena ha sempre curato l’allestimento e la preparazione della vara del Sinedrio, di proprietà dell’Ente, che fa parte della processione del giovedì Santo ed ha proseguito a titolo gratuito anche dopo il suo pensionamento. La Vara del Comune venne affidata alle sue cure dall’allora vicesindaco Giovanni Orlando e Spena condivise questo impegno insieme ad altri dipendenti affezionati ai riti.
“E’ un riconoscimento ad una persona che ha amato ed ama la tradizione della Settimana Santa – spiega il sindaco, Giovanni Ruvolo -. Ha iniziato da impiegato comunale e continua ancora adesso da privato cittadino. Portatore di questo grande valore che è la tradizione. Per questi motivi il signor Spena costituisce un riferimento per tutti”.
Quella di Nicola Spena è una figura centrale nel percorso di valorizzazione della Settimana Santa e della processione delle Varicedde del mercoledì Santo in particolare. L’associazione “Mercoledì Santo” è la prima nata a Caltanissetta tra quelle che promuovono i riti della Settimana Santa. Il sodalizio, di cui Nicola Spena è sempre stato presidente, compirà 25 anni di vita il prossimo anno.
Dopo aver vinto il concorso del Comune per l’accesso al corpo dei vigili urbani di Caltanissetta nel 1966, a partire dal 1978 gli è stato affidato l’ufficio statistica e successivamente, nel 1992, l’ufficio archivio. Nel gennaio del 1996  è stato nominato direttore del cimitero monumentale “Angeli” fino all’ottobre 2003, data del suo pensionamento.
La passione del signor Spena per la Settimana Santa nasce sin da bambino, come racconta un aneddoto conosciuto da tanti suoi amici. La nonna, in occasione della processione, lo metteva sopra gli scalini della vara dell’Ecce Homo. Da lì ha sviluppato l’impegno per i riti della Settimana Santa, cresciuto quando conobbe la moglie, la cui famiglia era proprietaria del Cireneo.
La famiglia Spena è proprietaria del piccolo gruppo della Deposizione (la Scinnenza), realizzato nel 1965 da Salvatore Capizzi, e venduto dagli eredi dopo la morte dello scultore. Ne sono proprietari Nicola Spena e il figlio Michele, che da diversi anni collabora con il padre all’allestimento del gruppo sacro e nella cura della processione del mercoledì Santo.

Commenta su Facebook