Settimana Santa 2018. Un programma unico per tutte le manifestazioni

722

settimana santa 2Si è tenuto lunedì sera a Palazzo del Carmine l’ultimo incontro programmatico in vista della Settimana Santa 2018. Un percorso partito a luglio in modo da definire per tempo un calendario congiunto e condiviso delle manifestazioni.

Al tavolo hanno partecipato il vicario del Vescovo, Don Giuseppe La Placa, il soprintendente ai beni culturali, Vincenzo Caruso i rappresentanti delle associazioni: Capitani emeriti della Real Maestranza, Real Maestranza, Giovedì Santo, Piccoli Gruppi Sacri, Gesù Nazareno, Fogliamari, Teatro della Parola e la Pro Loco. Per l’Amministrazione comunale erano presenti il sindaco Giovanni Ruvolo, l’assessore alla cultura, Pasquale Tornatore e l’assessore allo sviluppo economico, Giovanni Guarino.

Per il sindaco, Giovanni Ruvolo, con l’incontro di lunedì «si è completato un lungo percorso iniziato a luglio, che ha portato tutte le componenti della Settimana Santa ad una condivisione del programma». E’ stato da tutti concordato, infatti, che sarà redatto un unico programma di tutte le manifestazioni.

«Oggi possiamo dire che la Settimana Santa di Caltanissetta è la rappresentazione corale di tutti i depositari della tradizione – afferma il sindaco -. Abbiamo definito gli aspetti relativi all’organizzazione degli eventi tradizionali e di quelli collaterali che faranno parte del programma. Stiamo lavorando per ripristinare antiche tradizioni come il concerto bandistico del Giovedì Santo. Questo ci consentirà di promuovere la Settimana Santa, che prima di tutto è un momento di fede, con la giusta tempistica, raggiungendo una platea regionale e nazionale, vista la valenza turistica dell’evento».

Commenta su Facebook